Un’opinione sul ForEX dal Sole 24 Ore

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Un’opinione sul ForEX dal Sole 24 Ore

Sul Sole 24 Ore ci sono molte opinioni interessanti riguardo i vari settori d’investimento dell’economia nazionale ed internazionale. Domenica è apparso un articolo interessante sul ForEX che vorremmo riproporvi in sintesi.

L’articolo, molto interessante per chi compra azioni binarie per investire sul mercato valutario, è stato firmato da Marco Liera. L’idea più interessante riguarda un sistema per capire se una moneta è sopra o sottovalutata.

Liera apre spiegando che tutte le scommesse sul break-up, cioè sul crollo, sull’estinzione dell’euro, sono assolutamente infondate e lo stanno dimostrando i fatti. Però molto investitori sentono ugualmente la necessità di diversificare gli investimenti. Come? Comprando altre valute.

Quali sono le più convenienti? Per stabilirlo, uno stratagemma è quello di vedere quanto una moneta vale per gli acquisti reali. Da diversi anni, in pratica dal 1986, l’Economist offre il Big Mac Index che vuole centrare proprio l’obiettivo della definizione del potere di acquisto di una valuta.

Si prende un bene “esemplificativo”, il panino con l’hamburger, il Big Mac che in America costa 4,33 dollari e si cerca di capire quanti dollari costerebbe negli altri paesi. Sul lungo periodo le monete stabili, come l’euro, convergono sulla parità con il potere d’acquisto. In Europa il Big Mac costa 4,34 euro.

Ci sono però anche monete molto costose come il franco svizzero, infatti il Big Mac in Svizzera costa 6,56 dollari e ci sono paesi con monete per niente costose come il renmbimbi cinese e il rublo russo. In questi paesi il Big Mac costa pochissimo.

Brexit: le mappe del voto e le conseguenze in cinque grafici

La Gran Bretagna uscirà dall’Unione europea. Secondo i risultati ufficiali, citati da Sky News e Bbc, a favore dell’uscita del Regno Unito dalla Ue ha votato il 52% degli elettori britannici, contro il 48% a favore del `Remain´. Il distacco tra i due schieramenti è di un milione di voti.

Le mappe del voto di: Economist, New York Times, The Guardian e YouGov. Per fare una sintesi un po’ rude hanno votato per restare molti quartieri di Londra, la Scozia e i giovani.

Ecco cinque grafici che delineano l’impatto e le conseguenze.

Cosa succederà in caso di Brexit?

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Il divorzio dall’Ue non sarà immediato: il premier David Cameron dovrà notificare la scelta al Consiglio europeo, composto da Capi di Stato e di governi dell’Ue e, solo da questo momento, inizierà l’iter di recesso, che potrebbe durare dai due ai cinque anni.

Scegliendo di abbandonare l’Ue, la Gran Bretagna diventerà un «Paese terzo» che dovrà ridefinire i suoi rapporti con la stessa. La trattativa si svolgerà secondo le regole previste dall’articolo 218 del Trattato e, al tavolo, siederanno la Commissione Ue e la Gran Bretagna; sarà il Consiglio Ue a decidere chi altro parteciperà.

Le conseguenze per studenti, lavoratori e turisti.

Cambieranno molte cose soprattutto per studenti, turisti e imprese. Prima di tutto, gli studenti universitari europei verranno equiparati a quelli extra europei: di conseguenza la retta potrebbe passare da 9mila a 36mila sterline e, inoltre, perderebbero il diritto all’assistenza sanitaria gratuita. Chi lavora nel Regno Unito conserverà i diritti finora acquisiti perché ha dalla sua la Convenzione di Vienna del 1969, ma i problemi arrivano per chi ancora non si è trasferito. Per i turisti, le vacanze 2020 non sono assolutamente a rischio, ma dal 2020 qualcosa cambierà: code più lunghe per i controlli di frontiera, visto turistico e così via…

Lo scenario per le aziende italiane

Per le imprese potrebbero arrivare nuovi dazi e certificazioni obbligatorie, potrebbe inoltre cadere la tutela del brevetto europeo: servirebbero nuovi accordi bilaterali per le imposte indirette come Iva e dazi, sul modello della Svizzera. I big dell’auto (come Honda o Toyota), con circa 1,6 milioni di veicoli prodotti, potrebbero decidere di lasciare il Regno Unito in quanto lo sbarco nel continente potrebbe essere penalizzato da ingenti dazi. Anche i mercati potrebbero subire la decisione del referendum: in caso di Brexit si prevede una perdita del 20%, mentre in caso di Bremain un +15%. In ultimo, oltre 1.120 funzionari britannici dell’Ue potrebbero dover abbandonare le istituzioni per cui lavorano.

Partecipa alla discussione
Ultimi commenti
ugo mecocci | 6 settembre 2020 alle 8:29

interesse per conoscere futuro europeo per attivita italiane in europa e in GB /non ci aspettavamo un risultato del voto per tornare indietro nelle attività pro europa

leo | 24 giugno 2020 alle 16:12

C’era da aspettarsela che queste sanguisughe prima o poi sarebbero usciti dall’Europa, a dire la verità erano entrati solo in parte questi sono un popolo che è campato sempre con le razie fatte nelle loro colonie sparse per il mondo e lo stesso volevano fare con l’Europa , quando hanno visto che non c’era trippa per gatti sono scappati, ma cosa volete da un popolo che nel 21° secolo adora ancora il re e la regina come fossimo nel medio evo .

lupodelupis | 24 giugno 2020 alle 15:24

Cameron e’ il presidente del consiglio alla Tafazzi , ha chiesto lui il referendum ma ha sbagliato i conti e per di piu’ ha tolto il sospensorio e si e’ data una mazzata alle palle con una mazza da basebal , di coglioni non c’e’ solo Renzi , in Europa a ben guardare sono parecchi

eugenio | 24 giugno 2020 alle 13:06

Finalmente. Non sapete da quando aspettavo questo momento!! Finalmente sono fuori dall’Europa questi bastian contrari a tutto per partito preso e per servilismo verso gli americani!
non se ne poteva più del loro pragmatismo egoista e cinico ne del loro rompere le uova nel paniere solo per tirare acqua al mulino di un nazione così retrograda da credere che la democrazia ce l’hanno solo loro e che gli italiani siano ancora fascisti e che i tedeschi abbiano ancora Hitler al governo!! Dico Basta ad una nazione che per trent’anni ha fatto da cavallo di Troia agli interessi delle multinazionali americane e giapponesi in Europa! E per finire vorrei vedere la Grande nazione inglese fra meno di dieci anni; quando cioe’ si siederà al tavolo di contrattazione per accordi bilaterali di libero scambio con paesi come Russia,Cina,Corea Giappone e Brasile e scoprirà che loro hanno il manganello più grosso del suo|

giampiero | 24 giugno 2020 alle 13:06

Oggi la storia ha dimostrato che di presidenti del consiglio idioti ce ne sono anche in altri paesi europei, gente che con una promessa elettorale si è venduta 70 anni di storia faticosamente costruita in cambio di una sua elezione.

Carica altri commenti

Suggeriti
economia

Cresce l’export dell’Italia in Gran Bretagna. Ed è tutta colpa della Brexit

finanza

Cresce l’export dell’Italia in Uk. Ed è tutta colpa della Brexit

politica

Brexit, il voto europeo con o senza il Regno Unito. Chi vince e chi perde

Post Recenti

Coronavirus: il lockdown ha penalizzato Comuni poveri, servono misure fiscali asimmetriche

Covid-19: quanti lavoratori sono a rischio? Sei milioni e mezzo (se escludiamo sanità e commercio alimentare)

Covid-19, il 43% dei positivi era asintomatico. Cosa dice e cosa non dice lo studio di Vo’

Segui anche su

Facebook
InfoDataBLOG

Twitter
@24infodata

Instagram
infodata24

RSS
Segui

Le regole della Community

Il Sole 24 ORE incoraggia i lettori al dibattito ed al libero scambio di opinioni sugli argomenti oggetto di discussione nei nostri articoli. I commenti non devono necessariamente rispettare la visione editoriale de Il Sole 24 ORE ma la redazione si riserva il diritto di non pubblicare interventi che per stile, linguaggio e toni possano essere considerati non idonei allo spirito della discussione, contrari al buon gusto ed in grado di offendere la sensibilità degli altri utenti. Non verranno peraltro pubblicati contributi in qualsiasi modo diffamatori, razzisti, ingiuriosi, osceni, lesivi della privacy di terzi e delle norme del diritto d’autore, messaggi commerciali o promozionali, propaganda politica.

Finalità del trattamento dei dati personali

I dati conferiti per postare un commento sono limitati al nome e all’indirizzo e-mail. I dati sono obbligatori al fine di autorizzare la pubblicazione del commento e non saranno pubblicati insieme al commento salvo esplicita indicazione da parte dell’utente. Il Sole 24 ORE si riserva di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono pubblicati i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Ogni ulteriore diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi è, dunque, prevista.

Tutti i diritti di utilizzazione economica previsti dalla legge n. 633/1941 sui testi da Lei concepiti ed elaborati ed a noi inviati per la pubblicazione, vengono da Lei ceduti in via esclusiva e definitiva alla nostra società, che avrà pertanto ogni più ampio diritto di utilizzare detti testi, ivi compreso – a titolo esemplificativo – il diritto di riprodurre, pubblicare, diffondere a mezzo stampa e/o con ogni altro tipo di supporto o mezzo e comunque in ogni forma o modo, anche se attualmente non esistenti, sui propri mezzi, nonché di cedere a terzi tali diritti, senza corrispettivo in Suo favore.

Forex

Il Forex, come и piщ comunemente conosciuto il Foreign Exchange Market, ovvero il mercato delle valute, и il piщ grande mercato del mondo. Come ricorda Borsa Italiana, giа nell’aprile del 2020 gli scambi su questo mercato avevano raggiunto i 4.000 miliardi di dollari al giorno, pari a piщ di un quarto di tutto il prodotto interno lordo degli Stati Uniti di quello stesso anno e ben oltre il doppio del Pil italiano del 2020. La piazza piщ importante per le negoziazioni sul Forex и Londra.

Ultimo aggiornamento 26 febbraio 2020

Ultime notizie su Forex

Borse, per gli operatori sarа una primavera di rialzi. Ma non bastano le misure Bce

Il 62% degli operatori punta su un consolidamento del trend di recupero. Il partito dei pessimisti si riduce al 28% . Ma piщ della metа и convinto gli stimoli attuali a livello europeo non siano sufficienti

– di Corrado Poggi

Dollaro, yen, franco svizzero: come muoversi tra le valute rifugio

Il mercato dei cambi и la cinghia di trasmissione dell’umore dei mercati, perchй il Forex, dove si scambiano le divise, и liquido e permette transazioni veloci. . Oltre agli esportatori, anche i risparmiatori guardano con attenzione i movimenti del Forex e la sua tendenza: avere un portafoglio, o una parte, esposto a valute estere significa essere sensibili alla loro oscillazione.

– di Andrea Gennai e Marzia Redaelli

Euro e dollaro: tre fattori per capire dove andranno le monete

La moneta unica и debole rispetto al biglietto verde. Le politiche monetarie espansive di Fed e Bce, la richiesta di liquiditа negli Usa e il rischio politico in europa. Sono tra i principali market mover

– di Vittorio Carlini

Cinque indicatori per capire dove vanno i mercati finanziari

Dalla curva delle infezioni da coronavirus a quella dei rendimenti sui titoli di Stato Usa fino ai future sulla volatilitа e i supporti fondamentali del Nasdaq. Gli elementi monitorati dagli esperti per gestire la difficile congiuntura delle Borse

– di Vittorio Carlini

Borse, piщ di un operatore su due si aspetta ancora cali da coronavirus. Per il 49% sarа recessione

Il 52% degli operatori mette in conto ulteriori ribassi: per il 41% saranno compresi fra 3 e 10% mentre per un ulteriore 11% saranno a doppia cifra. Lo spread atteso per i prossimi mesi sarа nel range di 150-200 punti

– di Corrado Poggi

Ecco perchй il coronavirus sta facendo balzare l’euro

Un balzo di cinque figure – come lo definiscono gli esperti del mercato delle valute Forex – che non и passato inosservato.

Perchй Intesa Sanpaolo vuole fondersi con Ubi Banca

L’operazione avviene in una stagione particolare del nostro sistema bancario: sta uscendo dalla crisi piщ grave del dopoguerra, caratterizzata dal drammatico aumento dei crediti deteriorati, ma non ha ancora raggiunto un assetto stabile, perchй il rendimento del capitale proprio del sistema, salito al 6,6 per cento, и ancora inferiore al suo costo

Cosa rischia lo Stato nel garantire i crediti deteriorati delle banche

Via Nazionale ha giа fissato il calendario di incontri con le societа di recupero crediti. Sul mercato dubbi crescenti sulle performance dei bond garantiti dallo Stato

Tasse, Irpef italiana da record. Il confronto con i Paesi europei

In Italia un dipendente con due figli e 35mila euro di reddito paga circa 6mila euro, in Francia zero e in Germania arriva a quota 1.250

– di M. Mobili e G. Trovati

Coronavirus, dalle imprese a Bankitalia: i timori per l’economia italiana

Il timore degli industriali italiani и che le soluzioni adottate abbiano impatti negativi immediati su lusso e turismo e, con l’intensificarsi dell’emergenza, anche su altri settori del Made in Italy. Palazzo Chigi: «Avviata istruttoria per l’adozione di misure di contenimento degli effetti negativi dell’emergenza sul nostro sistema economico e produttivo»

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Opzioni binarie dalla A alla Z.
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: