Strategia per massimo guadagno con opzioni binarie short

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Strategia per massimo guadagno con opzioni a breve termine

Apprezzate dai trader di qualsiasi livello di esperienza, le opzioni binarie short, o a breve termine, richiedono comunque scelte ingegnose e razionali per essere utilizzate al meglio. Scopriamo come, con l’aiuto dei nostri grafici, possiamo ottenere il massimo guadagno.

Come sappiamo, l’utilizzo di un grafico a candele, o candlestick, nel mondo delle opzioni binarie spesso non è sufficiente per imbastire una buona strategia; tuttavia, per quanto riguarda le sempre più ambite opzioni a breve termine, che ricordiamo essere quelle comprese nel range da 30 a 120 secondi, esiste una buona possibilità di massimizzare il nostro guadagno anche senza l’ausilio di strumenti specifici, dotandoci semplicemente di una discreta capacità di lettura dei grafici.

Analizzando attentamente le trendline, possiamo renderci conto di come il prezzo degli asset scelti, monitorato costantemente, permette di distinguere chiari segnali rialzisti o ribassisti, con relativa definizione di un nuovo trend in tendenza o controtendenza.

Cercando una conferma delle nostre supposizioni circa i trend futuri sul grafico che va formandosi, possiamo notare come i prezzi in fase rialzista, scatenati dall’incremento di notizie macroeconomiche favorevoli, possono arrivare ad oltrepassare la trendline posta a suo supporto, dando origine ad un segnale di ribasso che possiamo immediatamente rilevare sul grafico e che da luogo ad una tendenza costante in tal senso.

Di norma, quando le tendenze al ribasso divengono costanti, generano segnali di incertezza per qualche minuto, per passare poi ad un trend più notevole, che può durare ed essere mantenuto per diverso tempo, fino a 5-6 minuti. Questo periodo rappresenta il lasso di tempo ideale se desideriamo operare velocemente nel mondo delle opzioni binarie con scadenza a breve termine, in quanto vengono completamente ricomprese in questo timeframe.

Quando apparirà, perciò, la prima candela al ribasso al di sotto della trendline che stiamo seguendo, apriremo per iniziare un’opzione di tipo Put, a sessanta secondi. La tendenza di acquisto dovrà continuare fino a quando non comparirà la prima candela al rialzo, segnale che il trend sta per modificarsi, impedendoci di continuare ed imponendoci di cambiare strategia.

Le opzioni di tale tipologia, prevedendo in linea generale un guadagno fino all’ 85%, ci permettono di calcolare il numero delle candele a noi favorevoli così come di quelle contrarie: dalla loro somma algebrica avremo il guadagno totale ottenuto con le nostre opzioni binarie a scadenza breve, naturalmente massimizzato.

Da tali calcoli si può comprendere come il guadagno sia proporzionato alla quantità di denaro che viene investito, generalmente in un timeframe molto ristretto. Se il nostro broker offre la possibilità di fare trading con le opzioni binarie a breve termine di tipo assicurato, si tratta certamente di una delle strategie più proficue ed efficienti per iniziare a lucrare, in quanto potremo ricevere facilmente un rimborso, sotto forma di bonus od ulteriori depositi nel nostro account, nel caso in cui qualcosa andasse storto, per ripartire da zero senza alcuna perdita.

Disporre di un conto demo in cui testare questa strategia prevedendo come massimizzare il guadagno con le opzioni a breve termine è inoltre un ottimo modo per prendere confidenza con i tempi e le opportunità offerte dal nostro sempre utile grafico a candele.

Strategia per massimo guadagno con opzioni binarie short

Le migliori strategie per fare soldi con le opzioni binarie. Strategie per tutti i livelli, principianti, intermedio e strategie avanzate opzioni binarie.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

L’uso dei pivot points per scoprire le direzioni del trend

Nelle opzioni binarie l’uso dei pivot points o punti di snodo ci consente di avvicinarsi alla predizione del prezzo in via di formazione: scopriamo come.

Lo stop loss per aumentare il profitto ottenuto

Alcune strategie in opzioni binarie richiedono di coinvolgere il money ed il risk management. Ecco come utilizzare lo stop loss per raggiungere questo traguardo.

Opzioni binarie a breve termine: la media mobile spostata

Esistono investitori che si affidano ancora alle opzioni binarie a scadenza breve per ottenere risultati applicando al timeframe preso in considerazione.

Opzioni binarie, la strategia dei flag applicata al grafico analitico

Impariamo ad applicare al nostro grafico a candlestick la strategia dei flag, in modo da ottenere risultati prevedendo un trend presente e futuro.

Strategie opzioni binarie: la media mobile sui grafici a candele

Nel mondo delle opzioni binarie, per avere successo si può fare assegnamento su un efficiente money management che sia ad un buon livello di attenzione nella gestione del rischio correlato.

Strategia per massimo guadagno con opzioni a breve termine

Apprezzate dai trader di ogni livello, le opzioni binarie short, o a breve termine, richiedono scelte ingegnose e razionali per essere utilizzate al meglio.

Opzioni binarie, analizziamo la strategia di trading Butterfly

In questo articolo esaminiamo da vicino la strategia Butterfly, che permette di operare contemporaneamente su più opzioni binarie con successo.

Opzioni binarie, la strategia del “fuori intervallo”

Scopriamo cosa comporta questa tipologia di investimento, in una strategia opzioni binarie capace di sfruttare a dovere gli asset che stiamo negoziando.

Opzioni binarie: guida alle strategie Bullish e Bearish

Tra i metodi di trading per opzioni binarie di maggior successo, utilizzabili anche dai trader alle prime armi, troviamo le strategie Bullish e Bearish.

I tre trucchi dei Big Boys con le Opzioni Binarie

Da guadagnare qualche soldo in più a fare un sacco di soldi in breve tempo, il trading opzioni binarie è un ottimo modo per realizzare tutto questo.

Opzioni binarie e strategia della velocità: cos’è e come si applica

Come rendere il trading a medio-lungo termine più sicuro e remunerativo? Seguendo alcune linee guida accessibili a tutti i trader. Ecco una nuova strategia.

Buy a Lungo Termine EUR/USD

Condividiamo con voi questa idea di trading molto interessante: Buy EUR/USD con target a 1.15. Prova anche tu, sono 500 pips e diversi soldi da guadagnare!

Bonus opzioni binarie, uso con una strategia vincente

I bonus opzioni binarie sono elargimenti in denaro che possono fruttare molto se utilizzati nel modo giusto. Ecco come utilizzari in una strategia vincente.

Binary Option Robot, strategia per opzioni binarie

Nel mondo complesso delle opzioni binarie fa la sua comparsa Binary Option Robot, per gestire il trading automatico: scopriamo insieme questa possibilità.

Opzioni – Strategie di Trading

STRATEGIE DI INVESTIMENTO CON LE OPZIONI

Qui di seguito verranno descritte alcune strategie di trading direzionale e di copertura, attuabili con le opzioni negoziate sul mercato IDEM.

ACQUISTO DI OPZIONE CALL

L’acquisto di un’opzione cali comporta il pagamento del premio dell’opzione, e dà all’acquirente il diritto, ma non l’obbligo, di esercitare l’opzione stessa entro la scadenza, acquistando così il sottostante per un valore predefinito dallo strike price (o prezzo base). La perdita massima per chi ha acquistato la cali è data dal premio pagato. Vediamo un esempio che esemplifichi la strategia:

Esempio 1 febbraio 2020: II titolo LUXOTTICA GROUP vale 26,80 euro. Linvestitore decide di acquistare un’opzione cali con strike 21.00 scadenza febbraio, il cui premio è 0.5575. L’opzione su LUXOTTICA GROUP ha un lotto minimo pari a 500 titoli, per cui il premio che verrà pagato è di 278.75 euro (0.5575 X 500). Alla scadenza dell’opzione, il terzo venerdì di febbraio, gli scenari possibili sono i seguenti:
LUXOTTICA GROUP quota 27.00: in questo caso l’opzione è ATM e il suo valore sarà nullo.
LUXOTTICA GROUP vale più di 27.00 euro, ad esempio 27. 25: in questo caso l’opzione è ITM di 0,25 euro (valore intrinseco dell’opzione). Conviene pertanto esercitare l’opzione, acquistando il titolo a 27.00 e, eventualmente, rivenderlo a 27.25, ottenendo così un guadagno pari al valore intrinseco dell’opzione stessa, e) LUXOTTICA GROUP vale meno di 27.00 euro: l’opzione scade OTM, senza alcun valore.

Come è stato chiarito dall’esempio, acquistare una cali permette di: – Partecipare al rialzo del prezzo del titolo azionario sostenendo un costo d’investimento ridotto rispetto all’acquisto del titolo stesso (e quindi anche un rischio di perdita ridotto). Nel caso in cui non si verifichi un aumento del prezzo del titolo, la perdita è limitata e predefinita, pari al premio pagato per l’acquisto dell’opzione. E’ sempre possibile vendere la cali prima della scadenza, ad un prezzo maggiore, nel caso il titolo aumenti di valore e non si desideri prendere una posizione sul titolo stesso.

PERCHé ACQUISTARE UNA CALL?

Se l’investitore prevede un forte rialzo del prezzo del titolo o indice sottostante. Per beneficiare del rendimento (rialzo) del titolo o dell’indice azionario sottostante con un minimo investimento, pari al premio dell’opzione. L’acquisto dei titoli avrebbe richiesto un esborso molto più elevato. Il capitale impiegato nell’investimento in opzioni ha quindi un rendimento maggiore. Per beneficiare dell’effetto leva: Nel caso di rialzo del prezzo del titolo o indice sottostante, il valore dell’investimento in opzioni aumenta percentualmente di più dell’investimento nel sottostante. È importante sottolineare che l’acquirente dell’opzione non è obbligato ad esercitare l’opzione, ma può rivenderla sul mercato.
Se l’investitore vuole avere un rischio limitato e certo sull’investimento azionario: la perdita massima dell’acquisto di opzioni cali è data dal premio pagato.

ACQUISTO DI OPZIONE PUT

L’acquisto di un’opzione put concede all’investitore il diritto, ma non l’obbligo di esercitare l’opzione entro la scadenza, vendendo il sottostante, al prezzo definito nello strike o base. Consideriamo il seguente esempio: la perdita massima per chi ha acquistato la put è data dal premio pagato.
1 febbraio 2020: Indice FTSE MIB quota 14.300. Linvestitore decide di acquistare 2 opzioni put con strike 14.000 scadenza febbraio il cui premio è pari a 168, per un investimento totale pari a: 168X2,5X2 = 840 euro
Alla scadenza dell’opzione, si può presentare uno dei seguenti scenari:

a) L’indice vale 14.000 o più: in questo caso, le due opzioni scadono senza valore.
b) L’indice vale meno di 14.000, ad esempio 13.750: in questo caso ciascuna opzione put è ITM di 250 punti indice. Le opzioni vengono esercitate con un contestuale accredito, per ciascuna opzione, del valore intrinseco dell’opzione, moltiplicato per il moltiplicatore del contratto, pari a 2,5 euro.

L’acquisto di un’opzione put permette quindi di guadagnare nel caso di riduzione del prezzo del sottostante, con un investimento limitato al valore del premio pagato. Viceversa, nel caso di un aumento del prezzo del sottostante, la perdita subita dall’investitore è comunque limitata al valore del premio pagato.

ERCHé ACQUISTARE UNA PUT?

Se l’investitore prevede un forte ribasso del prezzo del titolo o indice sottostante. Per proteggere il valore del proprio portafoglio azionario da un eventuale ribasso nel prezzo di un titolo, controbilanciando l’eventuale perdita sulla posizione in titoli con un profitto derivante dalla posizione in opzioni (si veda la strategia protective put).

VENDITA DI UNA COVERED CALL

L’operazione di vendita di una covered cali implica la vendita di un’opzione cali, avendo contemporaneamente una posizione lunga sul sottostante (la vendita della cali è detta appunto “coperta”, perché il venditore, nel caso di esercizio è “coperto”, ovvero, detiene già in portafoglio l’attività che è obbligato a vendere). Vediamo un esempio:

1 febbraio 2020: L’investitore detiene in portafoglio 10.000 titoli TENARIS, acquistati a 13.50 euro Egli decide di vendere 10 cali contro la posizione lunga, con strike 14.00, con premio pari a 0.255 ottenendo un accredito pari a (0,255 X 1.000 X10) = 2.550

Alla scadenza possono presentarsi i seguenti scenari:

a) Il titolo quota 14 euro o meno (ad esempio 13,50); in questo caso, le opzioni cali scadono senza valore. Il mancato guadagno o le perdite subite (ad esempio nel caso di ribasso a 13,50) dall’investitore sulla posizione in titoli viene compensata dal profitto ottenuto dai premi incassati con la vendita delle cali.

b) Il titolo quota più di 14 euro; in questo caso, le opzioni vendute scadono ITM, e verranno pertanto esercitate dal compratore. L’investitore dovrà pertanto vendere (consegnare) i titoli detenuti in portafoglio al prezzo pari allo strike price dell’opzione. In questo caso l’investitore avrà un guadagno complessivo dall’operazione pari al premio delle dieci cali vendute, a cui si aggiunge la differenza fra il prezzo di vendita dei titoli (pari allo strike price dell’opzione) ed il prezzo di acquisto dei titoli stessi:
2.550 + (14.00-13,50) X 10 X 1.000 = 7.550 euro.

Come visto nell’esempio, le opzioni vendute possono scadere senza valore, ma possono anche essere esercitate, nel caso di rialzo del mercato. Con la vendita di una Covered Cali, l’investitore è quindi disposto a vendere e consegnare i titoli ad un prezzo predeterminato.

ACQUISTO DI UNA PROTECTIVE PUT

Le opzioni vengono spesso presentate come strumenti ad elevato rischio finanziario: la strategia Protective Put offre un valido esempio di utilizzo delle opzioni come strumenti di copertura di investimenti in essere. La strategia comporta l’acquisto di un’opzione put contro una posizione in titoli in essere. Questo permette di coprirsi dalle perdite derivanti da un eventuale ribasso del prezzo dei titoli in portafoglio.

Esempio il 1 febbraio 2020: un investitore ha in portafoglio 10.000 azioni TERNA che quotano 2,87 euro. Il rischio della posizione consiste in un possibile ribasso nel prezzo del titolo. In questo caso, l’investitore può acquistare delle opzioni put, scadenza febbraio, per coprirsi da un eventuale ribasso a breve termine del titolo. Ad esempio, supponiamo che acquisti le put con strike 2,80 il cui premio è pari a 0.0675 euro. Ogni contratto d’opzione su TERNA ha un lotto minimo pari a 5.000 azioni, per cui per coprire la posizione in titoli occorreranno 2 opzioni put, per un costo totale pari a: 0,0675 * 5.000 * 2 = 675 euro.

Alla scadenza si possono presentare i seguenti scenari:

1) alla scadenza di febbraio, se il titolo quota 2,80 euro, o più, l’opzione scade senza valore, per cui l’acquirente perde il premio pagato. In ogni caso, ha coperto la propria posizione da un ribasso del sottostante (si può vedere il premio della put come un premio assicurativo).

2) se il titolo quota meno di 2,80 euro, ad esempio 2,70 le opzioni acquistate scadono ITM di 0,10 euro, per cui l’investitore le eserciterà, vendendo così i titoli a 2,80 euro e ottenendo un guadagno di 0,10 euro per azione. Dopo la scadenza, l’operazione può essere ripetuta, riacquistando i titoli e comprando di nuovo delle opzioni put a copertura. L’acquisto delle opzioni put a copertura di posizioni, deve essere visto come una assicurazione contro il rischio di ribasso del prezzo del sottostante. Se le opzioni scadono OTM, l’investitore avrà in ogni caso coperto il proprio investimento con un costo contenuto.

ACQUISTO DI UNO STRADDLE

L’acquisto di uno straddle comporta il contemporaneo acquisto di un’opzione cali e di un’opzione put, aventi uguale sottostante, scadenza e strike. Avendo comprato sia una cali che una put, l’investitore è contemporaneamente lungo e corto sul sottostante: si attende un movimento del prezzo del sottostante, sia esso al rialzo o al ribasso, di ampiezza maggiore alla somma dei due premi pagati per l’acquisto della strategia. In entrambi i casi, infatti, una delle due opzioni acquistate risulterà ITM e genererà un profitto, mentre l’altra verrà abbandonata.

ACQUISTO DI UNO SPREAD VERTICALE

1. Cali spread verticale: comporta l’acquisto di una cali e la vendita contemporanea di una cali con uguale scadenza, ma strike più elevato. Quando il prezzo dell’attività sottostante raggiunge o supera il livello del prezzo di esercizio più elevato si realizza il massimo profitto della strategia, dato dalla differenza tra i due strike, meno il premio netto pagato per acquistare la strategia. Infatti, se il prezzo del sottostante supera lo strike più elevato, entrambe le opzioni vengono esercitate: si acquista l’attività sottostante al prezzo di esercizio più basso, vendendola a quello più elevato. Viceversa, in caso di ribasso del prezzo al di sotto dello strike inferiore, le due opzioni scadono senza valore. Tuttavia, la perdita massima della strategia è data dal premio netto pagato per acquistarla.

Esempio 1 febbraio 2020: Il titolo STM quota 6.1 euro. L’investitore sceglie di acquistare il cali spread verticale 6.80 -1.00: acquista la cali con strike 6.80, pagando il premio di 0,268 euro e vende la cali con strike 1.00, ricevendo il premio di 0,1 euro. Il costo dello spread (pari anche alla massima perdita dalla strategia) è pari a: (0,268 – 0,1) X 1.000 = 168 euro. Il massimo guadagno dell’operazione (pari a: (0,20-0,168) X 1.000 = 32 euro) si raggiungerà se entro la scadenza il sottostante quota più di 7.00 euro.

2. Put spread verticale: comporta l’acquisto di un’opzione put e la vendita contemporanea di un’opzione put, con uguale scadenza, ma strike inferiore. Come nel caso di cali spread, il massimo profitto della strategia è dato dalla differenza tra i due strike, meno il premio netto pagato. Ma, nel put spread il massimo profitto viene raggiunto quando il prezzo del sottostante scende sotto lo strike più basso. In tal caso, infatti, entrambe le opzioni put vengono esercitate: si vende l’attività sottostante al prezzo di esercizio maggiore, acquistandola a quello inferiore. Nel caso di rialzo del prezzo del sottostante, viceversa la perdita massima è data dal premio netto pagato per acquistare la strategia.

Esempio 1 febbraio 2020: il titolo FIAT quota 3.96 euro. L’investitore acquista lo spread verticale 4.00 – 4.20: Acquista la put con strike 4,20 pagando il premio di euro 0.25. Vende la put con strike 4.00 euro ricevendo il premio di euro 0.(Il costo dello spread (pari anche alla massima perdita dalla strategia) è pari a: ( 0.25 – 0,088) X 1.000 = 162 euro. Il massimo guadagno dell’operazione (pari a (0.20 – 0.162) X 1.000 = 38 euro) si raggiungerà se entro la scadenza il sottostante quota meno di 4,20 euro.
In sintesi, con l’acquisto di uno spread verticale cali o put, si riduce il costo della posizione, limitando tuttavia il possibile guadagno. La perdita massima della posizione è pari al premio complessivo pagato (differenza tra i due premi delle opzioni con cui si costruisce lo spread).

Ricevi le notizie su Trend Online

Se stai cercando approfondimenti sulle opzioni binarie ti consigliamo di visitare Opzionibinarie60.com un blog nel quale vengono illustrate e testate le strategie di trading che stanno dando maggior successo.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Opzioni binarie dalla A alla Z.
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: