Strategia per Forex CFD Criptovalute Indicatore ADX come funziona

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Strategia per Forex CFD Criptovalute : Indicatore ADX

In questa mini guida parleremo dell’indicatore ADX per il Trading CFD Forex e Criptovalute.

Per investire nei mercati finanziari con le il Trading CFD Forex e Criptovalute devi utilizzare una strategia di trading che ti garantisca una alta probabilità di chiusure in profitto rispetto al numero di operazioni chiuse in perdita.

“Per essere definita una strategia vincente nel trading on line qualsiasi strategia definita tale deve offrire almeno più del 60% delle operazioni in profitto.”

In questa guida ti propongo una strategia di trading per il Trading CFD Forex e Criptovalute molto utilizzata. La strategia si basa su un indicatore di trading molto sofisticato che permette non solo di individuare la direzione della tendenza in atto, ma anche di definire quanto sia forte la tendenza.

Definire la forza di una tendenza è fondamentale in quanto un suo indebolimento potrebbe portare ad una inversione e, quindi, ad un’opportunità di trading.

In questo articolo ti regalo ben 2 indicatori ADX e la spiegazione di come utilizzarli al meglio per dare una svolta al tuo trading in il Trading CFD Forex e Criptovalute con una demo esclusiva gratis con il migliore broker di il Trading CFD Forex e Criptovalute in Italia e in Europa: Investous .

Ma attenzione, come diciamo sempre, non è importante quale indicatore tu prenda e neanche quale strategia tu scelga se non puoi contare su una piattaforma affidabile.

Molti broker oggi permettono di usare l’indicatore ADX e altre strategie di trading, ma solo i migliori come ad esempio Investous (clicca qui per il sito ufficiale) offrono condizioni vantaggiose per operare con successo.

Ti segnaliamo che tra i servizi di Investous, c’è anche il servizio Segnali di Trading (scoprilo qui) utile per ricevere segnali gratis e analisi che ti dicono quando aprire una posizione con ottime possibilità di guadagno.

Continua a leggere questa guida per approfondire l’uso dell’indicatore ADX e capire come guadagnare facendo trading.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Di certo lo saprai che esistono molti indicatori, ma pochi sono semplici ed efficaci come l’indicatore ADX. Continua la lettura!

Continua la lettura!

COME UTILIZZARE L’INDICATORE ADX

Questo indicatore è l’acronimo di Average Directional Index.

L’indicatore ADX misura la forza di una tendenza e può essere utile per determinare se una tendenza è forte o debole. È in assoluto l’indicatore più usato dai traders esperti.

L’indicatore ADX è probabilmente uno dei più popolari indicatori di analisi tecnica, non a caso molti trader che hanno successo sulla piattaforma di eToro utilizzano proprio l’indicatore ADX per analizzare le proprie operazioni di trading online.

Per mezzo dell’ADX e alle strategie collegate, i trader portano a casa importanti profitti.

Ma se non fossi in grado di utilizzare questo indicatore, come potrei fare trading?

Proprio grazie a eToro c’è la possibilità di copiare le operazioni di altri traders che sfruttano l’Average Directional Index e altri indicatori di trading per fare operazioni di mercato profittevoli.

Stiamo parlando proprio del servizio di Copy Trading che di fatto permette di fare trading in maniera praticamente automatizzata.

Noi lo consigliamo soprattutto a chi è principiante, ma ha comunque un capitale da investire e vorrebbe farlo in sicurezza e senza truffe.

Grazie ad eToro puoi scegliere uno qualsiasi dei traders attivi e analizzando le loro capacità e risultati in base a un profilo che riporta le loro performance e i risultati di guadagno che il trader è stato capace di ottenere.

In base a questi fattori risulterà potrai selezionare il trader giusto da copiare gratis.

ADX: guida ai segnali di trading

Fare trading online sul Forex sarebbe impossibile senza indicatori tecnici. Come promesso eccoci qui ad approfondire l’utilizzo di uno di essi che per noi è veramente tra i più utili ed efficaci per operare sui CFD nel Forex o qualsiasi altro mercato sia di tuo interesse.

Prima di cominciare la nostra analisi, segnaliamo il miglior servizio di segnali per trading: clicca qui per ricevere segnali gratuiti e molto affidabili, come dimostra lo storico del servizio che è realmente straordinario.

Con gli indicatori di trading monitorare il mercato diventa veramente molto più semplice di quanto lo sarebbe normalmente. In pratica senza indicatori di analisi tecnica osservare il grafico sarebbe come osservare una cartina geografica ma senza la bussola e quindi senza la possibilità di capire dove si trovino il sud, il nord, l’est o l’ovest.

Usare un indicatore come l’ADX significa adottare un vero e proprio approccio strategico al trading. Anche se a volte imparare ad utilizzare e leggere gli indicatori potrebbe apparire una operazione molto difficile ai principianti, come sempre bisogna comprendere che è tutta una questione di pratica e di nient’altro, solo l’assiduo utilizzo di un certo indicatore e l’osservazione dei grafici ti possono permettere di padroneggiare i tuoi trades: Proprio per questo motivo molto spesso si sente dire che il trading online è una questione di pazienza. I risultati arrivano ma bisogna avere la pazienza di costruire, mattoncino dopo mattoncino le proprie competenze.

Ecco quello che faremo qui sarà proprio fornirti solide basi per imparare come gestire degli investimenti con l’indicatore ADX, uno dei tanti indicatori che puoi scegliere di utilizzare; è difficile dire quale indicatore sia il migliore, ma noi abbiamo selezionato tutta una serie dei più efficienti strumenti che puoi utilizzare per migliorare i rendimenti nei trades. Hai l’imbarazzo della scelta e non devi fare altro che capire quale indicatore si adatti meglio al tuo stile di investimento. Intanto non perdere questo approfondimento sull’ADX che sicuramente ti interesserà per la sua semplicità ed efficacia.

Prima di cominciare, ti vogliamo ricordare che per ottenere successo nel trading non basta utilizzare le strategie migliori, devi anche pensare alla piattaforma che utilizzi. Qui sotto ti presentiamo alcune tra le migliori piattaforme di trading online.

Social Trading (Copia i migliori)

Semplice ed intuitivo

Leva fino a 400 per trader professionisti

Metatrader 4 disponibile

Demo Gratuita Illimitata

Deposito minimo basso

Sono piattaforme affidabili e oneste. Tutte le piattaforme in elenco sono gratuite e non applicano commissioni.Ognuna di esse ha anche delle particolari caratteristiche che abbiamo inserito nella nostra tabella in modo che tu possa effettuare la scelta nel migliore dei modi possibili.

Indicatore ADX: come funziona?

Una delle competenze che prima di altre deve essere acquisita da un trader è quella di capire, osservando un grafico, quale sia la direzione prevalente intrapresa dal prezzo. In pratica è fondamentale riuscire a percepire se il mercato si trova in una fase rialzista, ovvero di movimento verso l’alto del prezzo sul grafico, oppure viceversa se ci si trova in una fase ribassista, quella in cui invece il prezzo tende a calare a causa della forza dei venditori, i quali in quel momento evidentemente stanno avendo la meglio sui compratori.

Per stabilire questa informazione fondamentale in realtà c’è uno strumento molto semplice e stiamo parlando ovviamente dell’ADX, ovvero del cosiddetto Average Directional Index, ma non preoccuparti anche se questo termine ti sembra troppo lungo e complicato imparare come leggere questo indicatore sarà molto più veloce e diretto di quello che potresti pensare.

Come abbiamo già anticipato questo indicatore è stato una invenzione di un ingegnere scopertosi molto bravo nell’analisi tecnica e nell’invenzione di strumenti di analisi del mercato. Welles Wilder inventò l’ADX credendo che si adattasse soltanto al mercato delle materie prime per poi invece constatare che fosse efficace su tutti i tipi di mercati ed ovviamente il Forex! L’intento del suo inventore era quello di individuare la forza relativa di un trend, ovvero delle tendenze di mercato.

Oggi l’ADX è stato migliorato e modificato nonché reso ancora più semplice nella sua lettura. In pratica assolve anche ad altre funzioni come quella di verificare la direzione del trend e non più soltanto la sua forza relativa.

L’indicatore ADX si sostanzia di 3 elementi fondamentali che lo caratterizzano ecco quali sono:

  1. Il primo è lo stesso ADX che aiuta a raccogliere dati sulla forza di un trend.
  2. Poi abbiamo la variabile +DI che indica quando il mercato è in tendenza rialzista
  3. Infine abbiamo la variabile -DI che invece indica quando il mercato è in tendenza ribassista

Senza scendere troppo in inutili dettagli tecnici quindi devi pensare che l’ADX si compone semplicemente di 3 linee, ognuna delle quali rappresenta gli elementi che abbiamo appena descritto. Queste linee si muovono tutte all’interno di una zona, una fascia numerata con valori che vanno da 0 a 100. Può capitare che su alcune piattaforme di trading l’ADX venga rappresentato da una linea sola e tu devi aggiungere le altre 2 manualmente, ma in genere non ci sono di questi problemi.

La linea che rappresenta l’ADX dicevamo, da sola non può aiutarti a stabilire la direzione che ha preso il mercato, ma la forza che lo caratterizza o meglio quanti investitori sono impegnati in quel momento a spingere il prezzo in una data direzione, questi sono dati importantissimi per un trader che offrono indicazioni molto utili per capire come comportarsi. Ecco come si comporta la linea dell’ADX:

  • Quando l’ADX si porta sul suo grafico al di sopra del valore di 40 allora puoi ritenere che il trend in atto è forte ed accompagnato da molti operatori sul mercato, anzi con questa cifra si può anche parlare di un trend talmente forte da essere quasi trascinante!
  • Nel momento in cui invece l’ADX si porta al di sotto della soglia di 20 bisogna fare attenzione perchè il trend sembra a quel punto avere esaurito la forza di spinta che aveva mantenuto fino a quel momento.

Una prima considerazione strategica che possiamo fare qui è che se il mercato sta rallentando come indicato dall’ADX ciò significa che potresti trovarti già di fronte ad una fase laterale nella quale non devi pensare assolutamente di entrare aprendo una posizione che quasi certamente si rivelerà fallimentare. Per effettuare un trade ti conviene semplicemente aspettare che l’ADX assuma un valore al di sopra del 30 ecco quindi che c’è la possibilità che stia per formarsi un nuovo trend che tu puoi sfruttare acquistando o vendendo sull’asset prescelto.

Come puoi usare l’indicatore ADX per investire

Al di la del consiglio operativo fornito in precedenza ci sono altre possibilità da esplorare in quanto ti abbiamo fatto notare che l’ADX si compone di 3 linee ognuna delle quali può essere sfruttata per aprire una posizione vincente a seconda del suo comportamento. Ecco quindi come organizzarti per entrare a mercato nel caso in cui tu voglia fare un eseguito di acquisto o vendita.

Segnale dell’ADX per entrare a mercato Long: per decidere se entrare o meno a mercato aprendo una posizione di acquisto (long) devi osservare il comportamento della linea +DI, se quest’ultima supera dal basso verso l’alto la linea -DI allora il mercato sta per subire una inversione e potrebbe nascere un nuovo trend rialzista.

Segnale dell’ADX per entrare a mercato short: per decidere invece se conviene fare una entrata con una posizione di vendita devi semplicemente osservare le stesse indicazioni fornite in precedenza, ma in questo caso sarà -DI che deve superare dall’altro verso il basso la linea +DI, questo è un chiaro segnale ribassista.

Consigli strategici per l’indicatore ADX

Ovviamente sia per una entrata short che per una entrata long a mercato devi fare attenzione ad un aspetto fondamentale. L’ADX deve trovarsi come minimo sulla soglia limite di 25 nella sua scala di valori altrimenti c’è troppo poca partecipazione al mercato e l’indecisione potrebbe mandare a monte i tuoi piani!

L’ADX come anche altri indicatori di trading potrebbe essere soggetto a falsi segnali ovvero, le relazioni tra +DI e -DI non sempre possono portare ad ottenere dei segnali di trading affidabili nel 100% dei casi. Per fare in modo di limitare al massimo i falsi segnali in realtà basta osservare la semplice regola di non entrare a mercato se l’ADX segna valore al di sotto di 25, in quel caso il mercato si trova evidentemente in fase laterale e non offre praticamente alcuna opportunità per piazzare una operazione lucrativa.

Per evitare problematiche di qualsiasi tipo ed anche evitare perdite importanti utilizzando l’ADX per investire bisogna utilizzare infine delle tecniche basilari di gestione del capitale che permettano di razionalizzare l’attività.

Anche quando si rispettano tutte le regole di una strategia può succedere che il mercato ti tenda delle trappole oppure che si presenti qualche sorta di imprevisto. Per evitare spiacevoli accadimenti il trader quindi deve porre particolare attenzione alla perdita massima che può permettersi in ogni investimento. I migliori traders raccomandano una soglia massima del 5% per investimento come perdita accettabile nel caso in cui il tuo trade non vada come programmato.

Quindi è di fondamentale importanza impostare lo stop loss a dovere, pochi pips al di sotto o al disopra, a seconda delle esigenze, rispetto alla tua entrata a mercato, questo permetterà di eliminare la componente emotiva dal trading che a volte sembra avere il potere di bloccare la mente del trader che non riesce a chiudere una posizione in perdita anche quando che quella sarebbe la scelta più giusta e razionale possibile.

L’ADX è un indicatore di trading che ha fatto le fortune di molti investitori, utilizzato su mercato particolarmente volatili come le coppie del mercato valutario saprà regalare anche a te magnifiche soddisfazioni. In particolare è possibile consigliare tutte quelle coppie di valute che coinvolgono il dollaro, le quali sono generalmente più movimentate e profittevoli di altre opzioni. A noi non resta che augurarti buon trading con l’utilizzo dell’indicatore ADX.

Ricorda che fare trading online senza problemi devi utilizzare solo le migliori piattaforme. Qui sotto trovi la nostra selezione:

Indicatore ADX: come funziona nel trading online

Cos’è indicatore ADX? Cosa significa Indicatore ADX? Come funziona Indicatore ADX? Perchè indicatore ADX è importante nel trading online? Lo vediamo in questo articolo. Il trading online interessa sempre più persone, soprattutto per due fattori: la facilità di accesso mediante i dispositivi mobile (ormai si può fare trading ovunque e in qualsiasi momento comodamente tramite app) e il fascino di nuovi asset virtuali come le criptovalute.

Tuttavia, l’errore che commettono in tanti è quello di buttarsi a capofitto sul trading online senza la giusta preparazione. Prendendolo come un gioco. Ma finendo per indebitarsi, peggiorare la propria situazione finanziaria negativa che ci si illudeva di mitigare proprio tramite il trading online o per prosciugare il proprio capitale.

Ecco dunque che occorre conoscere tutti gli elementi del trading online. Tra cui proprio Indicatore ADX. ADX è diventato un indicatore ampiamente utilizzato per gli analisti tecnici e viene fornito come standard nelle raccolte di indicatori offerti da varie piattaforme di trading.

Indicatore ADX cosa significa

Cosa significa Indicatore ADX? Partiamo dai fondamentali. ADX è l’acronimo di Average Directional Index e fu sviluppato nel 1978 da Welles Wilder. Si tratta di un indicatore utilizzato nell’analisi tecnica per determinare quando il prezzo di un determinato mercato è in fase forte di trend.

Del resto, è noto quanto il trading nella direzione di una forte tendenza riduca il rischio e aumenti il potenziale di profitto. In molti casi, è l’ultimo indicatore di tendenza. Dopo tutto, la tendenza potrebbe essere nostra alleata, ma sicuramente aiuta a sapere chi sono i tuoi alleati. In questo articolo, esamineremo il valore di ADX come indicatore di intensità di tendenza.

Indicatore ADX come funziona

Come funziona Indicatore ADX? Indicatore ADX è usato per quantificare la forza del trend. I calcoli ADX si basano su una media mobile dell’espansione del range di prezzo in un determinato periodo di tempo. L’impostazione predefinita è 14 bar, sebbene sia possibile utilizzare altri periodi di tempo. ADX può essere utilizzato su qualsiasi strumento finanziario come azioni, fondi comuni di investimento, fondi negoziati in borsa e futures.

ADX viene tracciato come una singola riga con valori che vanno da un minimo di zero a un massimo di 100. ADX non è direzionale; registra la forza della tendenza se il prezzo è in aumento o in diminuzione. L’indicatore viene solitamente tracciato nella stessa finestra delle due linee DMI (directional Movement Indicator), da cui deriva l’ADX.

ADX non è direzionale e quantifica la forza del trend aumentando sia i trend rialzisti che i trend al ribasso. Quando la DMI è sopra la -DMI, i prezzi si stanno spostando verso l’alto e ADX misura la forza della tendenza al rialzo. Quando il -DMI è sopra la DMI, i prezzi si stanno abbassando e ADX misura la forza della tendenza al ribasso. Può succedere che ADX aumenti durante il trend al rialzo, quando DMI era sopra -DMI. Quando il prezzo è stato invertito, la DMI ha superato la DMI e l’ADX è aumentato nuovamente per misurare la forza della tendenza al ribasso.

I valori di ADX aiutano gli operatori a identificare le tendenze più forti e più redditizie da negoziare. I valori sono importanti anche per distinguere tra condizioni di tendenza e non trend. Molti trader useranno letture ADX sopra i 25 per suggerire che la tendenza è abbastanza forte per le strategie di trading di tendenza. Viceversa, quando ADX è inferiore a 25, molti eviteranno strategie di trading di tendenza.

ADX è generalmente un segno di accumulo o distribuzione. Quando ADX è inferiore a 25 per più di 30 barre, il prezzo entra nelle condizioni di intervallo e i modelli di prezzo sono spesso più facili da identificare. Il prezzo si sposta quindi su e giù tra resistenza e supporto per trovare rispettivamente gli interessi di vendita e di acquisto. Dalle basse condizioni di ADX, il prezzo alla fine si trasformerà in una tendenza.

Quando ADX è inferiore a 25, il prezzo entra in un intervallo. Quando ADX sale sopra il 25, il prezzo tende alla tendenza.

I periodi di bassa ADX portano a modelli di prezzo. La direzione della linea ADX è importante per la lettura della forza del trend. Quando la linea ADX è in aumento, la forza del trend aumenta e il prezzo si sposta nella direzione del trend. Quando la linea sta diminuendo, la forza del trend diminuisce e il prezzo entra in un periodo di ritracciamento o consolidamento.

Un’errata percezione comune è che una linea ADX in caduta significa che la tendenza sta invertendo. Una linea ADX in caduta significa solo che la forza del trend si sta indebolendo, ma di solito non significa che la tendenza stia invertendo, a meno che non ci sia stato un climax di prezzo. Finché ADX è superiore a 25, è meglio pensare a una linea ADX in calo come semplicemente meno forte.

La serie di picchi ADX è anche una rappresentazione visiva del momento generale della tendenza. ADX indica chiaramente quando la tendenza sta guadagnando o perdendo slancio. Il momento è la velocità del prezzo. Una serie di picchi più alti di ADX significa che il momento di tendenza è in aumento. Una serie di picchi di ADX più bassi significa che la dinamica di tendenza sta diminuendo. Qualsiasi picco di ADX superiore a 25 è considerato forte, anche se è un picco più basso. In un trend rialzista, il prezzo può ancora aumentare con la diminuzione del momentum di ADX perché l’offerta di spese generali viene consumata man mano che la tendenza progredisce.

Indicatore ADX perché importante

Sapere quando la dinamica del trend è in aumento dà al trader la fiducia di lasciare correre i profitti invece di uscire prima che la tendenza si sia conclusa. Tuttavia, una serie di picchi di ADX inferiori è un avvertimento per controllare il prezzo e gestire i rischi. Le migliori decisioni di trading sono fatte su segnali oggettivi, non su emozioni. ADX può anche mostrare divergenza di momentum. Quando il prezzo è più alto e l’ADX fa un massimo più basso, c’è una divergenza negativa o una mancata conferma.

In generale, la divergenza non è un segnale per un’inversione, ma piuttosto un avvertimento che la dinamica della tendenza sta cambiando. Potrebbe essere opportuno stringere lo stop loss o ottenere profitti parziali.

Ogni volta che la tendenza cambia carattere, è il momento di valutare e / o gestire il rischio. La divergenza può portare alla continuazione della tendenza, al consolidamento, alla correzione o all’inversione.

I migliori profitti derivano dal trading delle tendenze più forti ed evitando le condizioni di range. ADX non identifica solo le condizioni di tendenza, ma aiuta il trader a trovare le tendenze più forti da negoziare. La capacità di quantificare la forza del trend è un vantaggio importante per i trader.

ADX identifica anche le condizioni della gamma, quindi un trader non si bloccherà tentando di fare trading di tendenza con un’azione di prezzo laterale. Inoltre, mostra quando il prezzo è sceso da un intervallo con forza sufficiente per utilizzare strategie di trading di tendenza. ADX avvisa il trader anche in caso di cambiamenti nell’andamento del trend, in modo da poter gestire la gestione del rischio. Se vuoi che la tendenza sia tua alleata nel trading online, è meglio non lasciare che ADX sia qualcosa di sconosciuto.

Indicatore ADX, l’importanza del prezzo

Il prezzo è il singolo segnale più importante su un grafico. Leggere prima il prezzo e quindi leggere ADX nel contesto di ciò che il prezzo sta facendo. Quando viene utilizzato qualsiasi indicatore, dovrebbe aggiungere qualcosa che il prezzo da solo non può facilmente dirci. Ad esempio, le migliori tendenze emergono dai periodi di consolidamento della fascia di prezzo. I breakout da un intervallo si verificano quando c’è un disaccordo tra acquirenti e venditori sul prezzo, che indica il saldo tra offerta e domanda. Che si tratti di una maggiore quantità di offerta rispetto alla domanda o di una domanda maggiore rispetto all’offerta, è la differenza che crea una dinamica di prezzo.

I ritardi non sono difficili da individuare, ma spesso non riescono a progredire o finiscono per essere una trappola. Ma ADX ti dice quando i breakout sono validi mostrando quando ADX è abbastanza forte da far evolvere il prezzo dopo il breakout. Quando ADX sale da sotto 25 a sopra 25, il prezzo è abbastanza forte da continuare nella direzione del breakout.

Viceversa, è spesso difficile vedere quando il prezzo si sposta da una tendenza all’altra. ADX mostra quando la tendenza si è indebolita e sta entrando in un periodo di consolidamento dell’intervallo. Le condizioni di intervallo esistono quando ADX scende da sopra 25 a sotto 25. In un intervallo, la tendenza è laterale e vi è un accordo generale sui prezzi tra acquirenti e venditori. ADX si muoverà lateralmente sotto i 25 fino a quando l’equilibrio tra domanda e offerta cambierà nuovamente.

ADX offre ottimi segnali strategici se abbinato al prezzo. Innanzitutto, utilizzare ADX per determinare se i prezzi sono in trend o non trend e quindi scegliere la strategia di negoziazione appropriata per la condizione. In condizioni di tendenza, le voci vengono eseguite su richiami e prese nella direzione della tendenza. Nelle condizioni di range, le strategie di trading di tendenza non sono appropriate. Tuttavia, le negoziazioni possono essere fatte su inversioni a supporto (lungo) e resistenza (breve).

Indicatore ADX come si calcola

Come si calcola Indicatore ADX? L’ADX è una combinazione di altri due indicatori sviluppati da Wilder: l’indicatore direzionale positivo (DI) abbreviato e l’indicatore direzionale negativo (-DI).

L’ADX li combina e uniforma il risultato con una media mobile uniforme. Per calcolare DI e -DI, è necessario disporre di dati sui prezzi che comprendono prezzi alti, bassi e di chiusura ogni periodo (in genere ogni giorno).

Per prima cosa calcola il movimento direzionale (DM e -DM):

UpMove = più alto di oggi − più alto di oggi

DownMove = il più basso di ieri − il più basso di oggi

  • se UpMove > DownMove and UpMove > 0, allora +DM = UpMove, quindi +DM = 0
  • se DownMove > UpMove and DownMove > 0, tallora -DM = DownMove, quindi -DM = 0

Dopo aver selezionato il numero di periodi (Wilder ha utilizzato in origine 14 giorni), DI e -DI sono: DI = 100 volte la media mobile livellata di (DM) divisa per il range reale medio.

DI = 100 volte la media mobile livellata di (-DM) divisa per il range reale medio.

La media mobile livellata viene calcolata sul numero di periodi selezionati e l’intervallo reale medio è una media livellata degli intervalli reali.

ADX = 100 volte la media mobile livellata del valore assoluto di (+DI -DI) diviso per (+DI + -DI).

Le variazioni di questo calcolo in genere implicano l’utilizzo di diversi tipi di medie mobili, come una media mobile esponenziale, una ponderata media mobile o media mobile adattativa.

Vari metodi di market timing sono stati ideati usando ADX. Uno di questi metodi è discusso da Alexander Elder nel suo libro Trading for a Living. Secondo Elder, c’è un segnale di acquisto quando l’ADX si alza e inizia a declinare quando il DI è sopra il -DI. Con questa strategia vendi quando l’ADX smette di cadere e diventa piatto.

Indicatore ADX interpretazioni

L’ADX non indica la direzione del trend o la quantità di moto, ma solo la forza del trend. È un indicatore ritardato; cioè, una tendenza deve essersi stabilita prima che l’ADX generi un segnale che una tendenza è in corso. L’intervallo ADX varia tra 0 e 100. In generale, le letture ADX inferiori a 20 indicano debolezze di tendenza e le letture superiori a 40 indicano la forza di tendenza. Una tendenza estremamente forte è indicata da letture superiori a 50.

Sono state inoltre proposte e accettate interpretazioni alternative tra gli analisti tecnici. Ad esempio, è stato dimostrato che ADX è un affidabile indicatore coincidente dello sviluppo del modello grafico classico, in cui le letture ADX inferiori a 20 si verificano appena prima delle interruzioni del pattern.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Opzioni binarie dalla A alla Z.
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: