Qual’e il trend di un mercato volatile

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Qual’è il trend di un mercato volatile?

Le opzioni binarie sono una materia davvero interessante, spesso dovremo analizzare un mercato volatile che il più delle volte, proprio a causa della sua imprevedibilità, potrebbe andare a rappresentare un vero problema, soprattutto per i traders che purtroppo al momento peccano ancora d’esperienza.

Parlare di mercato volatile non è certo semplice, ma si intenderà per l’appunto una particolare condizione in cui si andrà a registrare una significativa fluttuazione dei prezzi; si tratta infatti di una condizione fondamentale per un trader che si rispetti, perchè nel nostro lavoro, il valore che sale e che scende è praticamente tutto quello che stavamo cercando. Quando si analizza il tutto e si nota che una determinata risorsa sale velocemente e poi scende in maniera repentina, il tutto quasi a creare una danza impazzita di valori altamente oscillanti, beh in questo caso staremo proprio parlando di mercato volatile e sarà fondamentale porre una grandissima attenzione al fine di non andare incontro ad errori di alcun tipo.

Il Mercato Volatile è insidioso?

Beh se parliamo di traders novelli, sicuramente tale condizione sarà pericolosa, questo perchè un mercato volatile non da spazio ad esitazioni o temporeggiamenti; il vostro obiettivo dovrà essere sempre quello di farvi trovare pronti, lucidi ed intervenire nel modo giusto, a volte anche interpretando eventuali sviluppi, ma questa è una mossa che consigliamo solo ai traders esperti, per intenderci, quelli che giornalmente si trovano ad analizzare situazioni differenti e che hanno già tutte le carte in regola per muoversi senza problemi.

Il mercato volatile tende ad oscillare senza dare punti di riferimento, a volte persino in un modo talmente veloce dove diviene difficile starci dietro, oppure, si notano picchi assurdi di trend rialzista, così come anche di un trend ribassista; tutti presupposti che ci dovranno mettere in guardia, perchè sarà proprio quello il momento in cui ci troveremo praticamente ad esplorare una condizione del tutto inaspettata e che non avevamo mai visto nè vissuto in precedenza.

Il trend in alcuni casi mostra tutti i segnali giusti per farci capire che è già impostato per invertire, di conseguenza, dovremmo essere molto bravi e preparati nel capirlo, perchè il nostro obiettivo principale sarà quello di andare ad abbracciare una strategia che alla fine ci vedra vincitori e non di certo sconfitti!

Tenetevi sempre informati e con il tempo potrete fare passi da gigante, magari analizzando anche determinate situazioni che si sono già verificate, ma allo stesso tempo valutate determinate contromosse che vi permetteranno di superare il tutto, senza scoraggiarvi dinanzi al problema, senza arrendervi al mercato volatile, che indubbiamente, ad oggi, per tantissimi traders, rappresenta un grande ostacolo, insomma, un problema che desta non poche preoccupazioni!

Christian Lento Trading

Studio – Ricerca – Evoluzione

Qual’è la differenza tra un mercato solido e uno volatile?

Ben tornato sul blog!

Generalmente parlando possiamo individuare nei vari mercati finanziari 2 categorie: i mercati solidi e i mercati volatili.

Oggi vediamo la differenza tra questi 2 tipi di mercato.

Per prima cosa definiamo cosa determinata l’attribuzione dei relativi aggettivi.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

  • Si dice che un mercato è solido quando esso ha un abbondante quantità di contratti su i suoi livelli di prezzo
  • Si dice che un mercato è volatile quando esso ha una poca quantità di contratti su i suoi livelli di prezzo

Questo aspetto è visibile dal book di contrattazione del mercato di riferimento. Un mercato che presenta in media da 5 a 30 contratti per livello siamo nel range di un mercato volatile, se superiamo la soglia il mercato inizia a diventare sempre più solido, successivamente dopo aver visto le caratteristiche che presentano questi 2 tipi di mercato faremmo un esempio per una dimostrazione del tutto.

Che vantaggi e svantaggi ci sono tra questi 2 tipi di mercato?

Se da una parte guadagni qualcosa, dall’altra perdi in qualcos’altro.. La solidità e la volatilità dei mercati è come il gioco del tiro alla fune, se tiro troppo da una parte, di qui avrò determinati vantaggi ma eliminerò degli altri.

Vediamo insieme che tipo di vantaggi e svantaggi abbiamo tra questi 2 tipi di mercato.

Vantaggi Mercato Solido:

  • Maggiore sicurezza che un livello del prezzo regga da supporto o resistenza
  • Maggiore probabilità di venir eseguito sul livello scelto

Svantaggi Mercato Solido:

  • Variazione del prezzo di pochi tick
  • Più attesa per l’ esecuzione ordini pendenti

Se da un lato aggiungo dall’altro levo, ora vediamo la caratteristiche speculari che presenta un mercato volatile da uno solido.

Vantaggi Mercato Volatile:

  • Variazione del prezzo di molti tick
  • Meno attesa per l’ esecuzione ordini pendenti

Svantaggi Mercato Volatile:

  • Minore sicurezza che un livello del prezzo regga da supporto o resistenza
  • Minore probabilità di venir eseguito sul livello scelto

Le differenze sostanzialmente sono queste, è ovvio capire che essendoci molti ordini su ogni livello di prezzo come per esempio un mercato solido come il e-mini sp 500 bisogna investire molto di più per farlo muovere di qualche tick a differenza di un mercato estremamente volatile come il dax che di media a da 5 max 20 contratti per livello.

E di facile intuizione che verremmo eseguiti più rapidamente se posizionati in modo pendente sul Dax che sul Mini S&P 500, ma dobbiamo essere a conoscenza del fatto che se il mercato è poco liquido non sarà cosi facile uscire dalla nostra posizione sul livello che vogliamo, ricordiamo che per uscire in modo pendente qualcuno deve venire a eseguire il nostro ordine, oppure per uscire dalla nostra posizione in modo rapido utilizzando un ordine buy/sell mkt verremmo eseguiti dove sarà il miglior venditore o compratore a seconda della nostra posizione attiva, e in un mercato non molto liquido come il Dax avvolte capita di non avere questi 2 importanti livelli vicini! Vedremo un esempio nel video spiegazione a fine articolo.

Ci sono i pro è i contro, spetta a noi, secondo il nostro stile operativo di decidere su quale mercato operare. Calcoliamo il rischio presente in entrambi successivamente decidiamo quale dei 2 si avvicina alla nostra capacità operative.

La cosa che mi preme di più trasmettere con questo post è, se non conosco come si muove un mercato solido, quello volatile mi sembrerà uno scarabocchio, eppure anche esso ha determinate strutture di esecuzione ordini ben precise, ecco perché sul capitolo sulle curiosità dell’ebook “Come operare dal Book, il manuale Interattivo” introduco questo argomento, facendo l’esempio con un mercato solido come il Mini S&P 500. Se non parto costruendo le basi con una struttura solida come posso credere di operare su un mercato irrequieto come il Dax. Esso sembrerà qualcosa totalmente diverso, incomprensibile e può generare solo confusione!

Trend Line

Da quando è nato il trading online si può dire che sono nate anche le trend line o linee di tendenza. Da sempre queste semirette aiutano i traders di tutto il mondo a venire a capo anche delle letture più complesse da effettuare su un mercato finanziario.

Perché sono così importanti le trend line? A questa domanda si può dare una risposta chiara e diretta: sono le linee che aiutano a individuare il trend, ovvero le tendenze dei mercati. Chiunque si sia interessato a negoziazioni su grafici di prezzo, sa quanto siano importanti le tendenze.

Si capisce, dunque, quanta importanza rivestano le trend line nel panorama del trading online. Proprio per questo noi di Mercati24 abbiamo deciso di dedicare ad esse una intera guida dettagliata.

Prima di cominciare, segnaliamo che esiste la possibilità di ricevere ottimi segnali di trading, molto affidabili, in modo completamente gratuito. Puoi cliccare qui per registrarti gratis al servizio. Il servizio ha dimostrato di essere veramente molto affidabile ed è offerto gratuitamente dal broker Investous, uno dei migliori per fare trading online.

Entriamo subito nel vivo andando a vedere cosa sono e come funzionano le “linee di tendenza”.

Trend Line: una definizione

Quando si produce una guida, meglio partire da principio e non dare nulla per scontato. Partiamo quindi dalla definizione di trend line: si tratta di linee tracciate per evidenziare la presenza di un trend di mercato nella maniera più chiara e diretta possibile.

Nel campo del trading online quando si parla di “tendenze” questo non ha niente a che vedere con l’ultima moda del momento. Le tendenze rappresentano l’andamento medio del prezzo di un bene o titolo su un mercato, informazione fondamentale per capire in quale direzione conviene investire.

Le trend line sono il sistema più efficace in assoluto per individuare tendenze, ma non per questo sono sempre valide e danno sempre informazioni giuste e ineccepibili. Il loro più grande problema è la discrezionalità.

Ciò significa che due traders guardando lo stesso grafico potrebbero decidere di disegnare due o più trend line differenti sullo stesso grafico. Ma come si fa allora a capire qual è quella giusta? Tutto dipende dal contesto e dal proprio stile di investimento. Ma di questo parleremo in seguito.

Nell’immagine soprastante la line nera che si muove dal basso del grafico verso l’alto nell’angolo opposto è la classica trend line. Si tratta di una sessione di analisi su EUR/USD e il trader autore dell’analisi evidenzia facilmente (proprio grazie alla trend line) la presenza di un trend rialzista sul principale asset finanziario Forex.

Chi fosse entrato a mercato nel momento in cui stava formandosi questa tendenza avrebbe registrato sicuramente forti introiti. Questo perché la tendenza è durata molto e si è interrotta soltanto diverso tempo dopo l’andamento rialzista.

Questo mostra facilmente il potere delle trend line per individuare l’inizio e la fine di una tendenza di mercato su grafici di prezzo di qualsiasi asset. Fenomeni di questo tipo, facilmente sfruttabili da traders che fanno analisi tecnica, sono individuabili su piattaforme di trading dotate di buoni grafici come quella di Investous.

Tendenze e trend line

Come abbiamo accennato, una tendenza rappresenta un andamento sostenuto dal parte del prezzo di un asset per un certo periodo, che sia al rialzo o al ribasso.

Trovare il trend è ritenuto dagli esperti la vera essenza del settore del trading online. Ogni qual volta si fa un’analisi di settore o mercato grazie all’individuazione delle tendenze è possibile trarre conclusioni e dati altrimenti impossibili da ottenere.

Le tendenze possono essere di 3 tipi:

  1. Tendenza rialzista: questa tipologia di tendenza è individuata da una costante crescita del prezzo che si verifica attraverso l’osservazione della presenza di massimi e minimi crescenti del prezzo.
  2. Tendenza ribassista: l’opposto di una tendenza rialzista è quella ribassista. Qui l’andamento del prezzo è in calo e quindi i massimi e minimi fatti registrare dal prezzo devono essere decrescenti.
  3. Tendenza laterale: il mercato, tuttavia, può avere anche una tendenza laterale in questo caso l’andamento del prezzo non ha una direzionalità vera e propria, il trend tende quindi a ristagnare sempre all’interno di un certo range di prezzo, quasi come se rimbalzasse in un corridoio.

Sia le tendenze rialziste sia ribassiste non hanno mai un andamento limpido e diretto nella loro direzione. In realtà, quello che si osserva sono sempre successioni di massimi e minimi perché tutti i mercati sono soggetti a correzioni e recuperi.

Per correzioni si intende una fase di pausa del trend rialzista che vede il prezzo andare verso il basso per un breve periodo di tempo prima di riprendere l’andamento rialzista. I recuperi sono la stessa cosa, ma si verificano nel caso di tendenze ribassiste. Essi testimoniano brevi indecisioni del mercato prima che questo continui il trend al ribasso.

Disegnare una Trend Line

Se sei intenzionato a fare trading online sappi che dovrai fare analisi di mercato. Questa analisi nella maggior parte dei casi passa proprio per il tracciamento di una trend line, cosa che spesso è la base per qualsiasi ulteriore lavoro sul grafico di prezzo di un mercato.

In verità, non è per niente difficile tracciare una trend line è solo una questione di precisione e di conoscenza della poca teoria necessaria per farlo efficacemente. Tuttavia, è bene cercare di prestare attenzione durante il processo perché una trend line mal tracciata potrebbe offrire errate indicazioni su come intervenire a mercato.

Nel grafico semplificato sottostante abbiamo riportato in maniera semplificata il tracciamento di una trend line rialzista, osserviamolo:

Come si osserva facilmente in questa immagine la trend line rialzista si traccia su una successione di massimi e minimi crescenti. Cosa significa? Si può spiegare in modi molto semplici.

I punti numero 1, 3 e 5 di questo grafico rappresentano una successione di minimi crescenti. Allo stesso modo i punti 2, 4 e 6 sono una successione di massimi crescenti. Significa che il massimo successivo raggiunto dal prezzo è sempre superiore a quello precedente.

Su un grafico reale i punti che abbiamo numerato rappresenterebbero quote di prezzo sempre più alte. Se quello qui presente fosse il grafico dell’andamento del prezzo del petrolio ad esempio è possibile, semplificando, che il punto numero 1 possa trovarsi a quota 40 dollari del valore di un barile di petrolio, mentre il numero 3 a quota 45.

Lo stesso discorso è valido al contrario per una trend line ribassista, come si nota dall’immagine qui sotto:

Dunque, il compito di un trader non complesso. Basta individuare queste successioni ed evidenziarle con una trend line.

Regole di tracciamento

Possiamo riassumere le buone prassi per disegnare trend line in 3 punti:

  1. Bisogna usare le Trend Line come se fossero supporti e resistenze dinamici. Le trend line funzionano in maniera molto simile a questo indicatore e possono essere usate allo stesso modo con la differenza che queste “seguono” il prezzo.
  2. Una trend line di supporto va sempre tracciata su una successione di massimi e minimi crescenti di una tendenza rialzista, facendo attenzione a individuare quando questa successione si interrompe. Attenzione a individuare almeno 2 punti di massimo crescente prima di poter dire di aver individuato una tendenza rialzista.
  3. Una trend line di resistenza va sempre tracciata per evidenziare un trend ribassista e quindi una successione di massimi e minimi negativa, facendo attenzione che la tendenza sia confermata dal fatto che la successione si componga di almeno 2 o più punti di massimo decrescente.

Trading con le linee di tendenza

Avendo compreso come funzionano con le linee di tendenza e cosa sono, andiamo adesso a spiegare come si possono usare per fare buone operazioni di trading online. L’utilizzo delle trend line che risulta più vantaggioso risiede nelle strategie di “breakout”, in altre parola, nelle strategie di rottura.

Le trend line, infatti, generano segnali di trading soltanto nel caso in cui si verifica la loro rottura, un classico cosiddetto segnale di inversione. Questo è quel particolare momento in cui la vecchia tendenza pare che stia per avere un fine e potrebbe innescarsi presto una nuova tendenza contraria a quella precedente.

Ogni qual volta si prende in considerazione di avviare un trade su un certo mercato, che sia il Forex o l’azionario non conta. L’importante è individuare subito la tendenza attiva su quel dato mercato. A quel punto il trader non deve aprire subito una posizione, ma deve può agire così:

  1. Se l’operazione è da effettuarsi su archi temporali lunghi il trader può assicurarsi che la tendenza sia ancora vigorosa e che non mostra segnali di cedimento. Può così decidere di entrare a mercato sfruttando la tendenza in corso fin quando non avrà fine.
  2. Più comunemente i traders per massimizzare i profitti operano su archi temporali brevi e questo permette loro di essere un minimo più attendisti, aspettando che la tendenza attuale abbia un fine per immettersi in quella successiva quando ci sarà l’inversione.

L’idea più comune tra tutti i traders è che la strategia migliore sia quella di aspettare la prossima tendenza e sfruttarla per tutta la sua durata o fin dove possibile, magari incamerando profitti attraverso un buon posizionamento di ordini Stop Loss e Take profit.

Piattaforme per trading con Trend Line

Ma dove è possibile fare trading con analisi di tendenze? Online si può negoziare sfruttando i validi segnali offerti dalle trend line su eccellenti piattaforme di trading. Queste offrono i grafici di prezzo necessari a individuare le tendenze e sfruttarle a proprio vantaggio per investire.

Anche dai feedback ottenuti dai nostri lettori siamo stati in grado di individuare 2 piattaforme di trading online che permettono un buon utilizzo delle trend line e di molti altri indicatori di trading. Questo, tenendo sempre presente anche il fatto che sono piattaforme sicure e certificate dalle leggi italiane ed europee.

Le due piattaforme alle quali facciamo riferimento sono: eToro e Investous.

Presentiamone qui i vantaggi e punti di forza, anche riguardo ai servizi alternativi per un trading semplificato rispetto all’analisi manuale da effettuarsi con le trend line.

Investous e i segnali di trading

Eccellente piattaforma di trading online è sicuramente quella di Investous. Broker affermato in Italia da oltre 10 anni, Investous è un intermediario che da sempre si cala nei panni dei suoi clienti per soddisfare le loro esigenze in fase di negoziazione.

Lo fa in primis con una piattaforma di trading dotata di tutti i comfort e del materiale necessario per una buona analisi di mercato. Sulla piattaforma di Investous si possono tracciare le trend line con facilità, grazie a strumenti di disegno facili e intuitivi, direttamente sul grafico di prezzo.

Come si vede nell’immagine soprastante, questo è proprio il grafico di prezzo dell’EUR/USD presente sulla piattaforma del broker. La linea nera è una trend line ribassista che segue un forte ribasso dell’asset prima che si verifichi un breakout rialzista segnato da quella long candle verde.

Da questa immagine si intuisce come il grafico di Investous faciliti una buona analisi manuale per il trading. Ma se tu non volessi fare analisi, ma volessi un trading semplificato? Investous ha una soluzione anche per questo: i segnali di trading.

Attraverso i segnali di trading offerti direttamente sulla piattaforma di Investous o tramite notifiche email o sms mandati su smartphone, il broker ha inteso facilitare l’attività dei suoi clienti offrendo loro, in via del tutto gratuita, indicazioni e suggerimenti su come investire.

Le notifiche che si ricevono vengono create da programmi ideati per l’analisi algoritmica dei mercati finanziari. Questi programmi sono in grado di individuare segnali di entrata a mercato statisticamente efficaci e di inviarli al trader perché possa sfruttarli.

eToro e il servizio Copy Trading

Anche il broker eToro si distingue per una piattaforma di trading efficace e semplice da utilizzare. Qui sono presenti la stragrande maggioranza dei principali indicatori tecnici, comprese le trend line da tracciare attraverso un pratico strumento di disegno utilizzabile con il semplice mouse.

Ma il servizio per il quale eToro si distingue maggiormente è il cosiddetto Copy Trading. Si tratta di uno strumento disponibile sulla piattaforma, il quale permette una copia gratuita e automatica delle operazioni di trading di grandi investitori che operano su WebTrader, lo strumento di negoziazione creato eToro.

Per tutti coloro che non amano l’idea di dover fare analisi manuali, che tra l’altro possono risultare anche sbagliate, il broker ha ideato questo servizio che riesce a semplificare e rendere accessibili le negoziazioni su qualsiasi asset a tutti i traders, anche per quelli alle prime armi.

Come funziona il Copy Trading? In realtà il sistema è molto semplice. I migliori traders di eToro nel tempo ottengono dei followers, proprio come accade sui moderni social network. Quando il numero dei followers arriva a una certa soglia il trader sta diventando importante e può così avere accesso al programma “investitore popolare” e ricevere sovvenzionamenti anche da eToro.

Chiunque può farcela ed è un ottimo modo per incrementare i propri guadagni attraverso la famosa piattaforma di trading di eToro. Una volta diventati popular investors gli altri traders possono copiare le operazioni svolge in maniera automatica e senza pagare nulla, scegliendo liberamente anche la quantità di capitale da impiegare.

Consigli utili per usare le Trend Line

Per i traders che invece vogliono sperimentare l’uso di strategie di negoziazione con le trend line e le analisi manuali, offriamo ora una serie di consigli utili per proseguire. La chiave per avere successo anche usando le trend line è riconoscere fin da subito i segnali di trading. Ancora prima che si verifichino.

Il primo consiglio che ci sentiamo di dare è cercare di rendersi conto se il mercato si trova realmente in fase di trend oppure no. Questo perché è essenziale evitare di fare negoziazioni nei momenti in cui il mercato è in fase laterali, qui i rischi si alzano a causa del fatto che la nuova direzione che prenderà il mercato è imprevedibile.

Il secondo consiglio che vogliamo dare è non strafare. Non tutte le trend line sono affidabili per investire senza rischi e non tutti i segnali che danno possono essere considerati sicuri, meglio seguire un proprio schema ben preciso calibrato sull’asset di negoziazione che si utilizza abitualmente.

Altro momento molto rischioso per il trading on le trend line è quando il mercato è caratterizzato da un alto tasso di volatilità La volatilità è quel dato che indica con quanta forza e velocità sta cambiando il prezzo. Di conseguenza è un dato anche su quanto un mercato è partecipato.

Più è alta la volatilità meno diventa semplice stabilire se un breakout è affidabile oppure è solo una “correzione” o “recupero” lungo come viene detto in gergo. Quando un mercato è troppo volatile meglio lasciar perdere e rivolgersi ad alternative più calme e tranquille.

2 parametri di giudizio

Ci sono due parametri di giudizio che aiutano a comprendere l’affidabilità di trend line e sono:

  • Il tasso di inclinazione: in genere più una linea di tendenza è inclinata e verticale e meno può essere considerata affidabile. Questo perché un’alta inclinazione è segno di mercato instabile e volatile.
  • Punti di contatto: importante parametro di giudizio sono i punti di contatto ovvero quante volte il prezzo tocca la linea di tendenza da te tracciata sul grafico. Maggiori sono i punti di contatto e maggiore è l’affidabilità della linea stessa.

Conclusioni sulle linee di tendenza

Noi ci auguriamo che la nostra guida sulle trend line possa tornarti utile in fase di negoziazione. Come abbiamo analizzato con questo strumento diventa più semplice comprendere quello che accade su un mercato e fare previsioni corrette sull’andamento del prezzo.

Per coloro che decidono di vivere di trading è importante conoscere bene le strategie e le tecniche di analisi (consigliamo di scaricare questo utilissimo ebook gratuito) e, ovviamente, utilizzare sempre broker autorizzati e regolamentati.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Opzioni binarie dalla A alla Z.
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: