Opzioni binarie la casa un problema per 3 milioni di famiglie

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Tag: italia crisi

Italia: la prima dell’asta dei Bot

Per capire se rispetto al nostro paese è cresciuta la fiducia degli investitori, dobbiamo seguire da vicino quello che sta succedendo all’asta dei Bot predisposta dal Ministero del Tesoro. Sembra…

di Luigi Boggi – 18 Giugno 2020

Opzioni binarie: la casa un problema per 3 milioni di famiglie

Le famiglie italiane, in questi ultimi due anni di crisi hanno rinunciato a moltissimi lussi e priorità e secondo la Cgil, adesso, nonostante i sacrifici, ci sono molte persone…

di Luigi Boggi – 31 Marzo 2020

Opzioni binarie 60 secondi: cosa sapere

di Valentina Cervelli

Opzioni binarie vietate: tiriamo le somme

di Valentina Cervelli

Opzioni binarie, gli indicatori più importanti per principianti

di Valentina Cervelli

Trading: 24Option sospesa da Consob in Italia

di Valentina Cervelli

Opzioni binarie, Bande di Bollinger e Oscillatore RSI

di Valentina Cervelli

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

OpzioniBinarieLive is part of the network IsayBlog! whose license is owned by Nectivity Ltd.

Managing Editor: Alex Zarfati

OpzioniBinarieLive è un sito esclusivamente divulgativo e non può essere ritenuto responsabile degli investimenti effettuati dagli utenti.

Opzioni binarie: riapre il caso Parmalat

Il caso Parmalat è importante ed è stato recentemente riaperto dal tribunale di Parma che ritiene che una serie di acquisizioni, dannose per l’azienda, siano state fatte con coscienza del danno finanziario subito.

A riaprire il caso Parmalat ci ha pensato il tribunale di Parma che ha deciso di mettere le mani sui conti dell’azienda che adesso è detenuta all’83 per cento dalla Lactalis, un’azienda francese. Il tribunale ha dunque nominato un commissario ad acta che avrà due compiti: quello di ispezionare i conti dell’azienda e quello di supervisionare le attività Parmalat rimuovendo il collegio sindacale che era attivo all’epoca dell’acquisizione di Lactalis American Group.

Un’operazione giudiziaria in grande stile che fino a questo momento non si era mai vista.

Il tribunale, però, ha il sospetto fondato che l’acquisizione di Lactalis American Group, sia stata dannosa per l’azienda ma che i possibili danni finanziari fossero conosciuti da chi ha portato a termine lo pseudo affare. Insomma un’acquisizione programmaticamente dannosa.

I soldi in ballo in questa acquisizione sono stati tanti. In particolare si parla di 950 milioni di dollari, pari a 730 milioni di euro che Parmalat avrebbe pagato per Lag. Il commissario dorà indagare dunque sui conti dell’azienda ma si ribadisce che il Cda Parmalat conserva i poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione.

Istat, 3 milioni di famiglie in difficoltà con le spese

Sì alla ripresa dei consumi, sì alla ripartenza del settore lavorativo e sì anche alle novità che potrebbero dare un’iniezione di fiducia ai mercati. Per ora però bisogna fare i conti con le bollette e a moltissimi italiani questi conti non tornano. Nonostante la fiducia nei mercati, moltissimi italiani hanno difficoltà con il pagamento delle rate del mutuo, dell’affitto e delle bollette. Lo spiega l’ISTAT parlando di un’Italia in difficoltà con 3 milioni di italiani, l’11,7% del totale che ha problemi con i pagamenti indicati.

L’istituto nazionale di statistica ha riferito tutto al Parlamento specificando che il 10,2% delle famiglie ha problemi con i pagamenti delle bollette per le utenze domestiche, che il 6,3% delle famiglie ha difficoltà con il mutuo da pagare. Questo dipende dalla percentuale d’incidenza delle spese stesse sul reddito disponibile. Come spiega bene l’Ansa in riferimento al rapporto Istat:

le categorie di famiglie maggiormente interessate dal problema sono quelle del quinto quintile, ovvero della fascia di reddito, più povero (29,2% sono state in arretrato con le spese per la casa, pari a 1 milione e 505mila famiglie) e, più in generale, quelle in affitto (27,6%, 1 milione e 320mila) o quelle gravate da un mutuo per la casa (14,8%, 561mila). Le spese per l’abitazione (condominio, riscaldamento, gas, acqua, altri servizi, manutenzione ordinaria, elettricità, affitto, mutuo) costituiscono infatti una delle voci principali del bilancio familiare. Nel 2020, l’esborso medio di una famiglia per queste spese e’ stato di 357 euro mensili, a fronte di un reddito netto (al netto delle poste figurative) di 2.460 euro mensili, con un peso del 14,5%. Le spese risultano più onerose nel Nord (15,2%) e nei comuni centri di aree metropolitane (16,1%).

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Opzioni binarie dalla A alla Z.
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: