La strategia straddle nelle opzioni binarie – Opzioni Binarie

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

La strategia straddle nelle opzioni binarie

Numerosissime sono le strategie utilizzate in questo periodo all’interno del trading binario, ma una tra le più in voga porta il nome di strategia straddle. Si tratta di una tecnica che consente di ricavare un numero di profitti effettivamente illimitato, facendo si che il rischio associato alle attività di trading si riduca drasticamente.

La strategia straddle, se adoperata con criterio e costanza, può portare al raggiungimento di ottimi profitti in pochissimo tempo. Il termine straddle, dall’inglese cavalcare, sta a indicare l’attività di “cavalcare il mercato” puntando a quelli che sono i profitti migliori.

La cosa primaria da fare è tenere d’occhio, studiare e valutare attentamente grafici dei prezzi. La strategia straddle per le opzioni binarie non è, pertanto, applicabile in qualsiasi momento. In alcuni casi, infatti, è utile saper riconoscere quando è il momento di desistere e lasciar correre. Vediamo in breve come funziona la strategia straddle.

Come funziona la strategia straddle

Facciamo un esempio con le opzioni top down, anche se la straddle è applicabile anche a opzioni con rendimento maggiore come touch o interval, ma essa diventa di difficoltà elevata e, quindi, applicabile solo da traders con una maggiore esperienza. La strategia straddle per opzioni top down, invece, è quella che applicano tutti quelli che lavorano con il trading delle operazioni digitali.

Lo straddle si applica sottoscrivendo sia un’opzione di tipo put sia un’opzione get, con le dovute accortezze. Per applicare lo straddle, inoltre, è utile e quasi obbligatorio, studiare attentamente il grafico che riporta i prezzi dell’asset sul quale vogliamo andare a compiere delle operazioni.
In genere, i migliori trader consigliano di operare con una time frame di cinque minuti, soprattutto per coloro che sono alle prime armi e non hanno ancora avuto modo di familiarizzare con questa strategia. Solo nel momento in cui si ha una maggiore esperienza in questo campo, è possibile ridurre il time frame: in tal modo si va ad aumentare la frequenza del trading e ci si assicura profitto sempre maggiori.

Se guardando il grafico, ci accorgiamo che il prezzo presenta una resistenza e un supporto ben definiti, possiamo ritenerci a cavallo e procedere con la strategia straddle. Laddove resistenza e supporto non sono presenti, non è possibile applicare tale strategia, pertanto se il mercato su cui siamo ha un trend ben delineato, la nostra strategia si limiterà a seguire il trend che possiede la scadenza minore. Laddove, invece, il supporto e la resistenza siano facilmente individuabili sul nostro grafico, monitoriamo l’andamento del mercato aspettando che il trend raggiunga uno dei due.

La strategia straddle raggiunge il suo massimo funzionamento in entrambi i casi, che si tocchi il supporto o la resistenza. Prendiamo ad esempio il caso in cui il prezzo dell’asset raggiunga la resistenza. In tal caso, possiamo procedere immediatamente all’acquisto di un’opzione get: nello specifico, il prezzo ha raggiunto il suo valore più basso e quindi dai secondi successivi in poi, non potrà fare altro che risalire.

Nel complesso, è opportuno specificare che i profitti dipendono sempre dal valore del capitale investito. Se il trader ottimizza il capitale d’investimento su ciascun’opzione secondo le probabilità di successo, sarà possibile ridurre al minimo la perdita o non perdere affatto. Stando a un calcolo probabilistico, comunque, è maggiore la possibilità che si verifichino casi di profitto, che in genere è doppio.

Strategia Straddle e Strangle: la differenza

Gli ampi movimenti di prezzo, sia verso il rialzo che verso il basso, consentono agli investitori e, quindi, ai trader di guadagnare parecchio a mezzo della strategia Strangle e della strategia Straddle che sono alquanto simili. Una long Straddle consiste in un acquisto simultaneo di una Call e di una opzione Put: una short straddle è simile ad una short strangle ed ha un potenziale di profitto massimo limitato. Ne consegue, che la Strangle è generalmente meno costosa di una strategia Straddle, dato che i contratti vengono acquistati con prezzi differenziati.

La strategia Straddle e la strategia Strangle sono entrambe strategie di opzioni che permettono al trader, su movimenti significativi verso l’alto o verso il basso del prezzo di un titolo, di raggiungere ottimi profitti con abbastanza tranquillità . Entrambe sono costituite da un acquisto di un numero pari di opzioni call e put, con la stessa data di scadenza: l’unica differenza è che la Strangle ha due differenti prezzi di esercizio, mentre la strategia Straddle ha un prezzo di strike identico.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Se una società sta per rilasciare i suoi risultati relativi alle ultime tre settimane, ma non si riesce a sapere se la notizia sarà a favore o molto negativa, questo sarebbe un ottimo momento per entrare a mercato con una strategia Straddle , poiché quando i risultati vengono rilasciati l’azione è probabile che sia nettamente superiore od inferiore del prezzo di partenza.

Il tipo di strategia Straddle, di conseguenza, è consigliabile solo quando si prevede un forte rialzo od un forte ribasso del sottostante. Viceversa è assai preferibile effettuare una vendita dello strangle: occorre porre molta attenzione in questa operazione in quanto ci si espone a perdite illimitate in entrambe le direzioni. Si può dire che ci vuole qualche “esperienza” per muoversi senza rischi, o quanto meno, per contenerli a dovere.

Lo Straddle

Strategia Straddle = Strategia della Gabbia

Cosa è lo Straddle (o Gabbia)

Lo Straddle è una famosa tecnica che si può utilizzare con successo anche nel trading sulle opzioni binarie.

Il nome “straddle” significa letteralmente, tradotto dall’inglese, “stare a cavalcioni”. Nel trading sulle opzioni binarie lo straddle si riferisce a due acquisti della stessa opzione in tempi differenti ma con la medesima scadenza di chiusura.

Lo straddle classico nel forex prevede l’acquisto contemporaneo allo stesso strike price, ma in direzioni opposte. Nel caso del forex quindi si fanno due investimenti nello stesso momento, uno in call ed uno in put.

Il rischio è rappresentato dalla perdita dei premi pagati per i due ingressi, ma il profitto può essere anche molto alto per un possibile grande movimento dei prezzi in una delle due direzioni.

In questo articolo trovi . . .

Lo straddle nelle opzioni binarie

Nel caso della strategia straddle per le opzioni binarie cambia la logica di ingresso. Il primo click per entrare nel trade prevede un primo acquisto ad un determinato strike price (prezzo del sottostante, del bene scelto, al momento del click di conferma) ed un secondo ingresso con la medesima scadenza temporale del primo.

Se acquistassimo in call perché la nostra strategia prevede un rialzo dei prezzi, andremo in put con un secondo ingresso nel caso, ad esempio, vedessimo un pericolo di rientro dei prezzi per un ostacolo visualizzato nel grafico.

L’immagine mostra un classico esempio di ingresso con lo straddle.

Primo acquisto in Call nel punto segnato dalla piccola linea gialla in basso nella figura riferendoci alla linea di supporto. Secondo ingresso, sempre con la stessa scadenza, in put al raggiungimento delle resistenze dinamiche che vediamo sopra.
L’area evidenziata in verde è lo spazio del grafico in cui dovrebbero finire i due trade per avere il massimo ritorno. In questo caso si vincerebbero infatti i due trade.

Ma queste situazioni saranno molto probabili, tantissime volte i prezzi rimangono per un tempo relativamente lungo tra le due trendline di resistenza.

Ricordate il triangolo? Il pattern formato da due linee?

A circa 2/3 del vertice si ha solitamente una rottura della trend line.

La rottura di una delle due avviene spesso a circa 2/3 della fine del pattern del triangolo.
Questa considerazione potrà essere una buona strategia per prevedere una rottura o una continuazione del trend.

Per chi non avesse ben chiaro cosa significa pattern e come si forma il triangolo, trova tutte le spiegazioni sulle nostre pagine “ Le Trendline ” e “ Le Pivotline “.

In pratica stiamo suggerendo una buona tecnica per un possibile ingresso con il secondo trade. Valutiamo la scadenza del primo e, quando si presenta una buona occasione per un probabile rientro dei prezzi, entriamo con il secondo, sempre alla stessa scadenza.

Attenzione quindi al triangolo ed al punto in sui si trovano i prezzi. Se siamo vicinissimi al vertice si verificherà certamente una rottura in una delle due direzioni.

Se non abbiamo previsto abbastanza pip tra il primo ed il secondo ingresso, potremo perdere facilmente uno dei due.

Stiamo comunque sempre attenti ad non esagerare con il secondo click se abbiamo un grande vantaggio. Se siamo abbondantemente In the Money ed i nostri indicatori non prevedono un grande rientro del grafico, non entriamo per la seconda volta.

Accontentiamoci di una vincita se abbiamo un grande vantaggio

Il secondo ingresso deve sempre essere valutato come un nuovo trade. Verrà valutato diversamente, quindi necessario, nella eccezione in cui siamo veramente in pericolo.

Entriamo sempre con lo straddle se il grafico è vicinissimo a noi e possiamo perdere l’intero investimento.

In questo caso quindi non rischiamo il totale dell’investimento ma entriamo in senso contrario con la medesima scadenza.

Abbiamo così “protetto” la nostra operazione che rischia di andare fuori. Ci cauteliamo e la massima perdita che potremo avere sarà la differenza (quindi minima) tra il prezzo pagato per un investimento ed il ritorno del secondo andato bene. Uno dei due finisce logicamente In the Money. Se il payout del broker è, ad esempio 80%, noi possiamo perdere solo il 20% di un investimento.

Se dovessimo invece essere molto distanti da una possibile perdita, non consideriamo il secondo, accontentiamoci della vincita quasi sicura del primo ingresso. Non utilizziamo lo straddle in questi casi,, sarebbe davvero un peccato perdere dopo aver avuto una direzione ottimale.

La strategia Condor

Tante volte vi capiterà di effettuare anche un secondo straddle, così chiamato “Condor“.

Primo ingresso, secondo ingresso straddle, ulteriore ingresso straddle perché il grafico continua nella direzione iniziale e supera il punto del secondo ingresso.
Cerchiamo, con questo secondo investimento in pullback chiamato Condor, di recuperare parte del secondo investimento con lo straddle.

Seguire costantemente i movimenti dei prezzi

Solitamente si dice di abbandonare il grafico dopo un ingresso, non possiamo certamente modificare l’andamento dei prezzi. Il consiglio viene sempre dato per diminuire lo stress. E’ inutile, si dice, guardare con apprensione ogni piccola variazione dei prezzi.

Questo può anche essere un buon consiglio che comunque noi non condividiamo; il trading si impara con migliaia di ore passate a vedere ogni piccola variazione del grafico. Ogni movimento deve essere valutato in base a quello che vediamo relativamente a resistenze, supporti, e/o altri indicatori che abbiamo inserito. Solo così impariamo e capiamo cosa potrebbe accadere al raggiungimento di un particolare punto.

Con lo straddle dobbiamo logicamente stare sempre attentissimi ad ogni piccola variazione, stiamo aspettando il punto preciso. Facciamo ancora un esempio che chiarisce questo nostro consiglio.

Entriamo con il primo investimento in Call con chiusura a 15 minuti. Successivamente vediamo che il grafico va nella nostra direzione e raggiunge, prima della chiusura dei 15 minuti, un punto di resistenza che potrebbe invertire i movimenti dei prezzi. Entriamo quindi in Put nel momento in cui i prezzi toccano la resistenza (che abbiamo giudicato importante). Facciamo un secondo investimento questa volta in Put, stesso importo, stessa scadenza.

Solo seguendo costantemente e con attenzione possiamo cliccare nel punto preciso.

La scadenza è sempre la stessa del primo investimento.

Ingresso reale con lo straddle

L’immagine si riferisce ad un ingresso reale effettuato a favore del trend dopo la rottura di una linea di supporto. Lo straddle è stato dato dopo una grande variazione di prezzi.

Il punto 1 è di ingresso, i prezzi vanno nella nostra direzione ed arrivano a toccare un supporto importante. Decidiamo quindi per lo straddle ed entriamo (punto 2) con il secondo investimento., stessa scadenza del primo.

Il triangolo è ancora aperto, il grafico dovrebbe rimanere tra le due linee. Se la chiusura rientra nell’area delimitata in giallo chiudiamo con due trade In the Money.

Conviene applicare sempre lo straddle?

Vediamo se veramente conviene una strategia basata rigidamente sullo straddle. Ipotizziamo quindi di applicare la strategia straddle sempre, o perlomeno, sempre quando si presenta l’occasione di un possibile pullback.

Facciamo un semplice calcolo.

Ipotizziamo di fare 10 trade, ognuno di essi con il secondo investimento straddle. Faremmo pertanto 20 ingressi dello stesso importo di investimento. Fissiamo un payout del broker del 80%, un a media che rispetta la realtà.

Supponiamo di prendere gli investimenti doppi, con lo straddle, soltanto 3 volte nei 10. Logicamente per gli altri 7 perderemmo soltanto uno dei due trade eseguiti.

Se facessimo investimenti da 10 (euro, dollari), per i 3 vinti avremmo un ritorno del 80% di 60 investiti, quindi 48.

Per quelli “persi”, in cui uno dei due trade si chiude Out of the Money, perderemmo il 20% quindi complessivamente per i 7 perdiamo 14 (euro/dollari).

Quindi, considerando soltanto 3 dei 10 trade finiti In the Money, si avrebbe un ottimo guadagno, nel nostro esempio 34 (euro/dollari). Facendo lo stesso calcolo per 2 sole chiusure buone, possiamo facilmente vedere che vinciamo 32 e perdiamo 8 x 2 = 16, Rimarrebbero 16 (euro/dollari), sarebbe ancora un buon risultato.

Possiamo pertanto dire che una rigida gestione dei trade con lo straddle porterebbe ad un trading molto sicuro e sereno. Le possibilità di profitto cono davvero alte ed i rischi molto bassi.

Una delle nostre strategie che insegna tutto questo è la Eagle Straddle, un sistema di trading con lo straddle che ha un buon successo ed evita l’ansia tipica di chi ha paura degli investimenti. La presentazione della strategia potete trovarla su Questa pagina .

Vediamo insieme due screen relativi ad ingressi realmente eseguiti.

Ingresso dal trading reale con lo straddle

Il primo ingresso è stato in Put al valore 1.26935, l’ingresso è avvenuto al superamento di una pivot line di supporto. Successivamente siamo rientrati in Call con la stessa scadenza ed importo al valore 1,26837, anche considerando il pericolo di pochi pip di vantaggio. La scadenza era infatti molto vicina e non volevamo rischiare.

Ancora un ingresso con lo Straddle:

Ingresso dal trading reale con lo straddle

Se il tempo utile per altri ingressi ce lo dovesse permettere, potrebbe anche capitare un doppio investimento con un risultato positivo. Praticamente un ingresso normale, due straddle e due condor di direzioni opposte.

Straddle o “Strangle”

Esiste anche una strategia che per alcuni versi è simile. Stiamo parlando della strategia “Strangle”.

Anche i nomi sembrano confondersi, ma mentre qui si parla di una gabbia, nel caso dello Strangle ci si riferisce ad uno “strangolamento“.

La strategia strangle è stata riportata alla notorietà da IQ Option, grazie ad un recente suggerimento per l’impiego con le opzioni classiche, per le quali è particolarmente adatta.

Lo straddle: strategia della gabbia da forzaforex

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Opzioni binarie dalla A alla Z.
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: