Il mercato degli ebook cresce sempre di piu

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

E-book, cresce il mercato dei libri online. Ecco chi legge digitale

Produzione editoriale e mercato digitale in crescita, lettori stabili. Questi in estrema sintesi i dati che emergono dal Rapporto Istat sulla produzione e lettura di libri in Italia nel 2020. Legge il 40,6% della popolazione: il 78,4% solo cartaceo e il 7,9% solo e-book o libri online. Prima di proseguire precisiamo che i dati nascono dalle elaborazioni di questionari che sono stati compilati da 1860 editori, circa il 90% del totale. I dati sulla lettura, invece, sono rilevati nell’ambito dell’indagine campionaria annuale sulle famiglie “Aspetti della vita quotidiana”.

Non è precisato se alla raccolta dati abbiano partecipato anche le piattaforme di autopubblicazione quali Amazon, youcanprint e StreetLib. Dalle mie verifiche risulta che non siano stati inclusi e così è evidente che i dati relativi al digitale non siano completi. Se per Amazon è spiegabile, perché la società editoriale risulta avere sede in Lussemburgo, non vi sono spiegazioni per gli altri operatori.

Continuando a scorrere il Rapporto scopriamo che oltre il 50% degli editori attivi ha sede nel Nord del Paese, il 29,8% al Centro e il 18% nel Mezzogiorno. In Lombardia e nel Lazio opera il maggior numero di editori attivi, rispettivamente il 20,3% e 17,3%: le due regioni insieme ospitano il 48,1 dei grandi operatori, il 38,6% dei medi e un terzo dei piccoli.

E gli editori puntano sempre di più sul digitale: un’opera su quattro è disponibile in e-book. In soli due anni, la percentuale di opere stampate disponibili anche in versione digitale è passata dal 35,8%, circa 22mila titoli nel 2020, a quasi il 40% ovvero più di 30mila titoli nel 2020. Sono soprattutto i grandi editori a investire, infatti pubblicano oltre il 90% dei libri in formato e-book, con una copertura delle opere pubblicate a stampa del 45,8%.

La versione digitale di libri di avventura e gialli rappresenta l’82,1%, i testi di informatica il 62,9% quelli di matematica il 61,4%, infine i libri di attualità politico-sociale ed economica il 56,1%. Dal punto di vista tecnologico, la maggior parte sono semplici trasposizioni digitali del testo stampato su carta. Solo il 13,4% degli e-book pubblicati presenta contenuti o funzionalità aggiuntive rispetto alla versione a stampa della stessa opera.

La pubblicazione di libri esclusivamente in formato e-book, cioè senza una corrispettiva versione cartacea, è poco frequente tra gli operatori osservati. Coinvolge solo il 5,6% che diventa il 11,4% per i grandi editori. Ovviamente questi numeri non tengono conto del self-publishing. Il fatturato che deriva dalla vendita di contenuti digitali (e-book, banche dati e servizi web) resta tuttavia limitato: non supera il 10% del totale per il 92,6% degli editori, indipendentemente dalla dimensione d’impresa.

Chi legge gli e-book?

Nel 2020, circa 4 milioni 800mila persone hanno dichiarato di aver letto e-book e/o libri online, vale a dire l’8,4% della popolazione con più di 6 anni, pari al 20,6% dei lettori. Se si aggiungono anche coloro che hanno scaricato libri on-line, il numero sale a 6 milioni 280mila, ossia l’11% della popolazione, in crescita rispetto all’8,2% del 2020.

La lettura in modo esclusivo di e-book o complementare a quella di libri cartacei è più diffusa tra i giovani tra 15 e 34 anni e molto meno nelle fasce di età successive, quasi sparisce dopo i 75 anni. Le lettrici, 80,6% contro il 75,2% dei lettori, leggono più cartaceo; mentre gli e-book/libri online sono più apprezzati dai lettori, 10,8% contro il 5,8% delle lettrici. Anche per la lettura, è confermato il divario digitale tra Nord e Sud: legge digitale una quota di persone che oscilla tra il 10,9% del Nord-Ovest e il 5,5% del Sud.

Infine, cosa viene maggiormente apprezzato e cosa ostacola la diffusione degli e-book. Secondo gli editori la caratteristica più gradita è il prezzo di vendita ridotto (71,7%), seguita dalla facilità di trasporto e di archiviazione dei contenuti (51%).

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Meno rilevante risultano la facilità di reperimento e di acquisizione dei titoli (19,1%), la fruizione interattiva ovvero la possibilità di fare ricerche sul testo, segnalibri, note, applicazioni per la formattazione (16,9%) e la multimedialità (11,3%). Mentre i principali ostacoli alla diffusione degli e-book sono l’immaterialità del libro digitale (51,7%), l’insufficiente alfabetizzazione informatica dei lettori (38,9%) e lo scarso comfort visivo (32,6%). Anche il basso numero di lettori forti è indicato come un elemento critico (26,2% dei rispondenti).

Cresce il mercato dell’ebook in Italia. L’opinione di Felicia Kingsley

“Tra le tante stranezze del bel paese, abbiamo anche un primato particolare che riguarda la cultura: siamo un paese di letterati. Pare che ci siano più scrittori che lettori”.

Così iniziava un mio articolo pubblicato nell’aprile del 2020 su questo giornale, dal titolo “Italiani, un popolo di scrittori”.

Il numero dei lettori è in calo

Il rapporto dell’AIE, sul mercato del libro nel 2020 (e primo semestre del 2020), ci conferma che il numero dei lettori è in calo, sebbene il fatturato del settore sia leggermente cresciuto (+2,3% nel 2020 e +1,1% nel 2020), grazie anche ai dispositivi digitali.

Infatti se è vero che diminuiscono i lettori dei libri di carta (-3,1%) si registra un significativo aumento dei “lettori digitali” (+21% nel 2020 e +16,3% nel 2020), a causa anche di un aumento dell’offerta di titoli. Il dato è in sintonia con la crescita dell’e-commerce (che rappresenta il 16,5% degli acquisti totali contro il 5,1% del 2020).

Cresce il mercato dell’ebook

La parte del leone la fa il mercato dell’ebook (+29,6%), forte non solo di una sempre maggiore propensione all’utilizzo di dispositivi digitali da parte dei lettori, ma anche di un prezzo di copertina molto più basso rispetto a quello dei libri di carta (di media pari a circa 1/3).

Un dato interessante, che riprende l’incipit, è che il 50% degli ebook sono pubblicati con il “self-publishing”. Settore che stenta a decollare, dal punto di vista delle vendite per singolo titolo, perché lo scrittore si trova a dover rivestire il triplice ruolo di autore, editore e promotore. Quest’ultima fase, la più difficile, richiede forti competenze ed investimenti importanti in comunicazione.

Va da sé che il successo del self-publishing, soprattutto per i portali di editing, è dovuto al grande e sempre crescente numero di “scrittori” che trovano più semplice e conveniente pubblicare con questa modalità grazie ai miglioramenti tecnologici e dell’offerta, ad un accesso istantaneo alla distribuzione, ad una diminuzione dei costi di pubblicazione ed alla presenza di “operatori” fortemente specializzati. Senza trascurare il fenomeno del “vanity press”, che rimane il motivo predominante.

Qualcuno però ce l’ha fatta. Non solo la londinese Erika Leonard James con il best seller “Cinquanta sfumature di grigio”, ma anche le italiane Giulia Beyman con “Prima di dire addio” (nel 2020 l’ebook più venduto su Amazon), Anna Premoli con “Ti prego lasciati odiare” (romanzo che ha vinto il Premio Bancarella nel 2020 e già autopubblicato nel 2020) e Felicia Kingsley, pseudonimo di un architetto trentenne che vive nella bassa modenese, autrice di “Matrimonio di convenienza”, al secondo posto della top10 degli ebook più letti nel 2020.

Ed è proprio a Felicia Kingsley, intervistata su questo giornale il 17 gennaio scorso, che chiediamo di spiegarci il successo del suo romanzo.

L’intervista a Felicia Kingsley

Come hai scelto il portale di self-publishing?

Ho sentito parlare per la prima volta di piattaforme di self-publishing da un amico dei miei genitori. Quindi mi sono documentata ed ho ritenuto che la piattaforma “NARCISSUS – StreetLib” fosse quella che rispondeva maggiormente alle mie esigenze.

Per la promozione del libro hai fatto tutto da sola o ti sei fatta aiutare?

Ho fatto tutto da sola. Sinceramente non ritenevo opportuno destinare un budget alla promozione del romanzo. Nel mio caso, essendo un romanzo “Rosa”, il lettore è facilmente identificabile. Da diversi anni frequento il mondo dei blog legati ai romanzi “Rosa”, quindi partivo con un certo vantaggio. Il passa parola ha funzionato bene.

Più che un romanzo Rosa mi sembra che siamo nel genere “Chick lit”

Si, esatto. In effetti il genere sarebbe quello. Che ha elementi in comune con il romanzo “Rosa” ma che tende ad essere umoristico e irriverente. “Matrimonio di convenienza” appartiene al genere “Chick lit”.

Su Amazon quante copie hai venduto?

Dopo circa un mese dalla pubblicazione sono arrivata a circa 7.000 copie vendute.

Un ottimo risultato.

Si. Il romanzo in effetti è stato apprezzato fin da subito. Tieni presente che si tratta di un ebook, che ha un costo di copertina molto abbordabile, che copre anche la fascia dei lettori “curiosi”, che non comprerebbero mai un libro su carta a 10 euro.

Quindi l’ebook sostituisce il libro di carta?

Non necessariamente. Per i cosiddetti “lettori forti” spesso l’ebook è complementare al libro di carta. Io sono appassionata di Ken Follett. Farei veramente fatica a tenere nella borsetta un libro di mille pagine, ma nello stesso tempo ci tengo ad averlo nella mia libreria. Per i “lettori deboli” invece l’ebook rappresenta sicuramente un’alternativa al libro di carta. Con l’ebook puoi anche permetterti di “sperimentare”. Mal che vada hai speso un paio di euro.

Poi è arrivata la casa editrice Newton Compton.

Esatto. Dopo due settimane dalla pubblicazione del romanzo su NARCISSUS. E devo dire che è stata una grande soddisfazione. Dopo un intenso lavoro di rivisitazione del testo è stato pubblicato sia su carta che come ebook.

Progetti per il futuro?

Uscirà a breve il mio secondo romanzo dal titolo Stronze si nasce”. Siamo sempre nel genere “Rosa”, anzi “Chick lit” e sempre in Inghilterra.

Per ulteriori dati/informazioni scarica la tabella di confronto del numero di lettori in Italia rispetto a Paesi europei con forte propensione alla lettura.

Il mercato degli ebook cresce sempre di più

Ottime notizie per i trader. Coloro i quali desiderano investire, possono farlo nuovamente anche sul mercato degli ebook, che ha in Amazon e in altre aziende di punta (tra coloro che offrono i dispositivi) delle validissime alleate. Superato il 2020, considerato come un anno terribile, finalmente arriva dunque qualche buona notizia dagli ebook.

Lo ha annunciato l’annuale Rapporto sullo stato dell’editoria in Italia, a cura dell’Ufficio studi dell’Associazione italiana editori (Aie), presentato alla Fiera del libro di Francoforte e disponibile da quest’anno solo in digitale, a 11,99 euro, sulle principali piattaforme.

Si registra un 6,3% di vendite in meno rispetto all’anno precedente. Un numero che sale a meno 8,4% se si esclude il «non-book». Cresce, invece, seppure si tratti ancora di cifre molto piccole, il settore ebook. Settore che raggiunge nel 2020 una fetta dell’1,8-2% rispetto al mercato complessivo del libro (era dello 0,9% alla fine del 2020). Su alcuni titoli di fiction , la percentuale 2020 raggiunge persino il 4-5%.

Gli ebook, inoltre, hanno un’influenza positiva sulla lettura. Il 3% della popolazione con più di 14 anni (1, 6 milioni di italiani), nel 2020, ha letto in digitale. Un dato salito del 45% rispetto al 2020, che fa elevare (anche di poco) la lettura complessiva di libri in Italia, dopo il crollo dell’1,5% dal 2020 e al 2020.

Una freccia in più all’arco di chi è favorevole all’ebook o, almeno, lo considera rispetto al cartaceo un’alternativa in più. Che ha, tra i suoi effetti (positivi), proprio quello di poter allargare l’universo dei lettori. Una freccia in più anche per coloro che intendono investire nei supporti riguardanti questo mercato, naturalmente.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Opzioni binarie dalla A alla Z.
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: