Broker Leva finanziaria alta forex 400 e 500 superare limiti ESMA

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Top 10 Migliori Forex Broker con Leva Più Alta 2020

Stai cercando i migliori forex broker con leva più alta perché hai l’impressione che ormai tutti i maggiori broker offrano solo leve molto basse?

Sei residente UE e vorresti trovare dei broker seri con leva alta?

Abbiamo delle soluzioni.

Alcuni tra i maggiori broker offrono ancora la possibilità di fare trading con leve alte.

Ma vediamo tutto insieme.

In genere, i broker Forex con leva alta hanno il vantaggio di offrire condizioni allettanti per i trader alle prime armi. La leva alta di solito non ha requisiti minimi di deposito o, in certi casi, sono solo simbolici.

Pertanto, i trader sono attratti dalla semplicità e dalla facilità di accesso al mercato interbancario, ignorando la regola generale per quanto riguarda il rischio.

Leva finanziaria alta, per definizione, significa rischio più elevato.

I broker Forex con leva alta sono più rischiosi di altri? La risposta corretta è no.

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Tutti offrono diverse tipologie di account di trading che si adattano ad ogni tipo di trader. I trader e gli investitori hanno accesso a esecuzioni di qualità, conti ECN e condizioni di trading eccellenti.

Anche tra i migliori broker Forex con leva alta alcuni conti e condizioni di trading sono incredibili. Inoltre, la leva alta si riferisce solo a specifiche tipologie di account di trading e non si applica a tutti i paesi del mondo.

Come sempre, abbiamo raggruppato i primi dieci broker che rientrano in questa categoria, con tutti gli elementi da considerare come regolamento, tipo di brokeraggio, condizioni di deposito minimo o mercati offerti per il trading.

Una leva maggiore in un conto di trading è percepita come rischiosa a causa della possibilità di consumare tutti i fondi se le cose vanno male. Dato che i trader principianti di solito ignorano le tecniche di money management, sono destinati a fronteggiare prima di altri delle condizioni di mercato difficili.

Pertanto, è necessario prestare molta attenzione e cercare di prendere in considerazione tutti i rischi e gestirli al meglio, soprattutto se si decide di utilizzare una leva alta.

(Questo post è parte della serie miglior broker forex)

Broker con leva alta: leva 500

I broker con leva alta e sto parlando di leva 500, sono quei broker che ti permettono di fare trading online con una leva superiore a 30:1, come ad esempio a 100:1 piuttosto che 200:1, 400:1 fino a 500:1.

Fino a luglio 2020 tutti i broker potevano permettere tale tipologia di leva ai propri clienti, ma da lì in avanti l’ESMA (l’autorità europea che si occupa dei mercati finanziari) ha introdotto in Europa diverse limitazioni tra cui la leva massima applicabile dai broker che non può superare il rapporto 30:1. Questa limitazione è stata fissata per un periodo di test di 3 mesi e poi prorogata di 3 mesi in 3 mesi.

Quindi, tutti i broker regolamentati in Europa devono sottostare a questa regola e non possono presentare ai propri clienti retail una leva superiore a 30:

Perché molti trader continuano a scegliere broker con leva alta

Ma perché molti trader continuano a scegliere broker con leva alta abbandonando i broker regolamentati in Europa e rivolgendosi altrove?

Grazie ad una leva alta, anche un trader che dispone di un capitale limitato, come anche solo 100 euro può pensare di fare trading su qualsiasi strumento finanziario e cercare di raggiungere risultati che potranno portarlo anche a 100.000 euro o più. Ma attenzione così come si può ambire a raggiungere risultati così entusiasmanti è altrettanto vero che è possibile azzerare il conto, anche brevemente.

Ma se stai attento e utilizzi bene stop loss e take profit, con una leva finanziaria così alta (500:1) puoi tranquillamente aprire operazioni sul forex per esempio nelle quali vai a rischiare pochi centesimi di euro alla volta.

Un trader che è capace di individuare un buon livello di inversione del trend ade esempio, può aprire delle posizioni con stop loss ravvicinatissimi, in cui va a rischiare anche pochi centesimi, per ambire a chiudere il trade con diverse centinaia di euro di profitto nel momento in cui l’operazione dovesse andare a proprio favore.

Strategia utilizzata da molti trader che operano con leva 500:1

Molti trader che lavorano con broker con leva alta, 500:1 per esempio, utilizzano la seguente strategia:

  1. individuano un area di inversione del prezzo come in figura qui sopra per il dax 12.080 – 12.083
  2. aprono una posizione long con un mini lotto (0.1 lotti) a 12.083 con uno stop loss di 1 euro
  3. aprono una seconda posizione sempre di un mini lotto a 12.082 con uno stop posso di 1 euro
  4. aprono una terza posizione sempre di un mini lotto a 12.081 con uno stop loss di 1 euro
  5. ne aprono una quarta
  6. ne aprono una quinta
  7. Hanno finora rischiato 5 euro
  8. Se per la prima dovesse scattare lo SL e così per la seconda, per la terza il trend rialzista parte e si possono trovare così un profitto di diverse centinaia di euro con uno sforzo minimo iniziale di 5 euro.
  9. Non male, vero?

Come fare a continuare a fare trading con un broker a leva alta?

Di conseguenza, se vuoi investire nel trading online con una leva superiore a 30:1, devi sicuramente rivolgerti ad un broker regolamentato non in Europa. Ci tengo a precisare “regolamentato” proprio perchè esistono moltissimi broker che non sono soggetti ad alcuna regolamentazione e che operano liberamente in paradisi fiscali che poi spariscono con i soldi dei propri clienti. Ovviamente non sono tutti così, ma, nel dubbio, meglio scegliere un broker dotato di una buona, severa e rigida regolamentazione.

Infatti, esistono anche broker regolamentati al di fuori dell’Europa che comunque sono assolutamente sicuri ed affidabili. Una delle più severe regolamentazioni mondiali è quella australiana dell’ASIC (Australian Securities and Investments Commission).

Sono diversi i broker regolamentati ASIC ma quello che a noi piace di più è sicuramente IC Markets riconosciuto a livello mondiale come uno dei migliori broker per il trading sui CFD del Forex, degli Indici, delle materie prime e su quello azionario, e oggi anche sulle criptovalute.

Permette la registrazione anche a trader italiani e la sua interfaccia è presente anche in lingua italiana.

Le piattaforme trading proposte da IC Markets sono la MT4, la MT5 (disponibili per il download sia in formato exe per Windows che dmg per Mac) e la pluripremiata cTrader che funziona perfettamente anche come applicazione web, ovvero direttamente tramite il browser.

Il supporto disponibile h24 e sette giorni su sette è sempre pronto a chiarirti ogni dubbio o qualsiasi domanda tu abbia da fargli, veramente un servizio eccellente che ti risponde in tempi brevissimi anche attraverso la loro chat interna. Hai un problema? un dubbio? Fai il login e attiva subito la chat. In brevissimo tempo, con un timer che ti da una stima di quanto tempo passerà per poter parlare con il primo operatore disponibile, verrai messo in contatto con i loro esperti che saranno li pronti ad aiutarti.

IC Markets è tra l’altro un broker ECN puro che pertanto non ti si metterà mai contro perché ti farà solo da intermediario per piazzare i tuoi ordini a mercato e non ti farà da market maker. Inoltre permette di operare con spread bassissimi e commissioni ridotte al minimo.

Oggi sono tantissimi gli scalper che hanno scelto IC Markets come loro partner, proprio per via di spread e delle commissioni così basse, ma soprattutto per una leva che arriva fino a 500:1. Ecco i migliori broker ECN per scalping.

Se infatti sei uno scalper e credi che di lì a poco il prezzo effettuerà un movimento in una determinata direzione, con una leva così alta, puoi guadagnare moltissimo anche con uno spostamento di pochissimi pips, ma attenzione, una leva così alta può portarti anche a perdere tanto con pochissimi pips contrari.

Ad ogni modo mi permetto di consigliarti di aprire un conto demo gratuitamente con IC Markets per provare questo fantastico broker e vedere come ti trovi. Poi, qualora anche tu dovessi trovarlo interessante e adatto al tuo modo di fare trading allora aprirai un conto reale, altrimenti … come non detto. Ma dubito che, se vuoi fare realmente trading e soprattutto se vuoi fare del trading una tua professione, opterai per la seconda delle ipotesi.

Ti consiglio di provare questo broker sia con un conto demo con la MT5 che con un conto demo con la cTrader. Pensa che con la MT5 puoi anche fare trading sul dax con minilotti e pertanto pensare di investire sul dax anche con un conto di 150 euro. Visto la volatilità del dax puoi portare anche in un solo giorno il tuo conto da 150 euro a zero così come a 1.000 euro.

Broker no ESMA migliori: trading con leva finanziaria alta

Perché si parla di broker no ESMA ? Dall’estate del 2020 sono entrati in vigore i nuovi vincoli imposti dall’ESMA sul trading online dei clienti retail, che hanno limitato i CFD e hanno vietato le opzioni binarie.

Per i trader professionisti nulla è cambiato, mentre i trader al dettaglio (o retail nella forma inglese) hanno dovuto cambiare la propria operatività.

Cos’è l’ ESMA ? Essa è l’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati, ma il nome in inglese da cui deriva l’acronimo è European Securities and Markets Authority. I broker no ESMA sono quindi gli intermediari finanziari non europei, che non devono sottostare alle leggi europee, come invece accade per i broker con sede in uno o più Stati dell’Unione Europea.

I broker no ESMA sono caratterizzati dalla possibilità di offrire il trading binario, in quei Paesi dove le opzioni binarie non sono vietate. Inoltre essi possono permettere il trading con leva finanziaria alta, dato che non sono obbligati a seguire le leggi dell’ ESMA .

Broker no ESMA: cosa sono?

In questo articolo parleremo dei broker no ESMA , ma regolamentati dalle autorità competenti. Specifichiamo che questo è un articolo con finalità puramente didattiche e non è un consiglio di investimento. Qualora decideste di registrarvi presso un broker no ESMA la responsabilità delle vostre azioni sarà solo vostra. È bene informarsi al meglio prima di aprire un conto di trading presso uno di loro.

Quali sono in vincoli ESMA?

Abbiamo parlato di broker no ESMA . Ora spieghiamo quali sono i vincoli imposti dall’ ESMA e il motivo che ha spinto l’autorità europea ad agire in questo senso.

Se da una parte le opzioni binarie sono state completamente vietate per i trader al dettaglio, i CFD sono stati solo limitati. Sostanzialmente il vincolo più importante riguarda la leva finanziaria .

ESMA: European Securities and Markets Authority

La leva finanziaria per i trader retail infatti dal 1° agosto 2020 non può superare una determinata entità per specifici asset, ad eccezione dei broker no ESMA , che vedremo nei prossimi paragrafi. Per maggiore comprensione vi spieghiamo i limiti alla leva finanziari imposti ai clienti al dettaglio di broker europei con il seguente elenco:

  • 30:1 per le coppie di valute principali, ovvero quelle che comprendono il dollaro americano, come per esempio EUR/USD o GBP/USD.
  • 20:1 per per le coppie di valute secondarie, ossia quelle che non comprendono il dollaro, come per esempio EUR/CHF; per l’oro e gli indici azionari più importanti del mondo.
  • 10:1 per tutte le altre materie prime e gli indici azionari secondari.
  • 5:1 per i titoli azionari.
  • 2:1 per le criptovalute, come il Bitcoin.

Perché l’ ESMA è intervenuta in questo senso? Principalmente per tutelare i clienti retail europei, dato che una percentuale che varia dal 65% al 89% di loro perde denaro investendo tramite i CFD. Il dato ha allarmato l’autorità europea che ha trovato nello scorretto uso del trading con leva finanziaria , dato che spesso quest’ultima era molto alta e non era sostenibile per molti investitori al dettaglio.

Un’importante novità consiste anche nella protezione del saldo negativo, ovvero che ogni cliente retail non può indebitarsi col broker , non si può quindi perdere più dell’investimento effettuato.

I trader professionisti non hanno questi vincoli, dato che sono indicati solo per i trader retail, dunque per loro non è cambiato assolutamente nulla.

Broker no ESMA: come scegliere?

Chi non è soddisfatto dei nuovi vincoli dell’Authority europea può valutare l’ipotesi di registrarsi presso un broker non europeo. Ad essere insoddisfatti dai vincoli dell’ ESMA sono soprattutto i clienti retail che fanno trading scalping, dato che grazie alla leva finanziaria elevata potevano ottenere profitti in breve tempo.

Diffidate sempre di chi è un broker europeo, ma propone opzioni binarie o trading con leva finanziaria superiore a quella imposta dall’ ESMA , si tratta di truffe.

Fate trading sempre con broker regolamentati dalle autorità competenti e non fidatevi di chi non ha ottenuto la licenza necessaria per offrire servizi di trading .

Fra i broker no ESMA è infatti bene sceglierne uno che ha ottenuto l’autorizzazione a operare. Quali sono le licenze extra UE da prendere in considerazione? Riassumiamole con un elenco:

  • ASIC: Australian Securities and Investments Commission. È l’autorità di vigilanza dei mercati dell’Australia, i broker australiani per poter operare devono chiedere l’autorizzazione a questo ente.
  • CFTC: Commodity Futures Trading Commission. È l’agenzia governativa degli Stati Uniti d’America. Regola principalmente il mercato delle commodities e dei futures.
  • SFC: Securities and Futures Commission. È l’autorità di vigilanza di Hong Kong.
  • FMA: Financial Markets Authority. È l’autorità di vigilanza della Nuova Zelanda.

È fondamentale scegliere un broker che ha una di queste licenze perché sono garanzia di sicurezza per i vostri fondi. Le società autorizzate da questi istituti di vigilanza devono essere trasparenti e ottemperano a tutte le richieste delle leggi dello Stato dove si trovano.

Di seguito vi proponiamo due broker no ESMA che abbiamo recensito, i quali sono regolamentati e quindi autorizzati ad offrire servizi di trading online .

Altri broker no ESMA famosi a livello internazionale sono anche gli australiani ( regolamentazione ASIC) Axitrader e Fpmarkets, ma anche il russo Finmax (regolamentazione IFMRRC). Nel caso decidiate di operare con questi broker non ci assumiamo nessuna responsabilità, la quale resta e sarà solamente vostra per ogni scelta di trading .

Noi di Meteofinanza.com NON suggeriamo di iscrivervi presso un broker no ESMA , ma crediamo sia più sicuro per voi operare con un broker europeo che segue la normativa dell’UE, come per esempio eToro.

eToro è molto popolare in Italia e in Europa ed offre trading su un vastissimo numero di mercati. Qui i trader potranno investire sia con i CFD sia senza quest’ultimi, ovvero facendo trading reale. Il broker è inoltre leader del social trading e conta oggi più di 10 milioni di account, numero in costante aumento anno dopo anno! Non perdere l’occasione di aprire un conto demo gratuito su eToro con a disposizione ben 100.000$ virtuali!

Broker no ESMA Klimex

Klimex è un altro broker no ESMA che offre quindi una leva finanziaria molto alta, fino a 500:1. Esso è un broker ECN australiano, ha ottenuto infatti la licenza ASIC dall’Australian Securities and Investments Commission, ossia l’autorità di vigilanza australiana dei mercati finanziari.

La piattaforma di trading su cui si appoggia Klimex è la Metatrader 4, chiamata anche MT4 e molto famosa a livello internazionale. Il broker no ESMA offre spread molto bassi e velocità di esecuzione molto rapida, ciò aiuta in particolar modo gli scalper e i day trader .

Il deposito minimo per aprire un conto reale su Klimex è 100$, mentre il conto demo è gratuito. Gli asset su cui si può fare trading sono più di 70, tra i quali annoveriamo le coppie di valute ( Forex ), gli indici e le commodities.

Se siete interessati a questo broker vi invitiamo a leggere la nostra recensione qui >>> Klimex: opinioni e recensione del broker australiano

Per aprire un conto demo o reale su Klimex è possibile farlo cliccando sul banner qui sotto:

Broker ESMA ed ASIC IC Markets

Un broker no ESMA famoso era IC Markets, in attività dal 2007 in Australia e regolamentato dall’ASIC (Australian Securities and Investments Commission), che come abbiamo già spiegato è l’autorità di vigilanza sui mercati finanziari dell’Australia.

Recentemente anche IC Markets ha ottenuto la licenza CySEC e di conseguenza i residenti europei (italiani inclusi) non possono fare trading con leva finanziaria alta, ma possono godere delle protezioni ESMA.

I residenti australiani di IC Markets non devono seguire i vincoli dell’ ESMA e gli utenti registrati dall’Australia potranno fare trading con leva finanziaria elevata. Al tempo stesso IC Markets è considerato un broker online affidabile grazie all’autorizzazione ricevuta dall’ASIC.

IC Markets è un broker ECN, dunque non fa riquotazioni e offre i prezzi di mercato così come sono senza variarli. Infatti non è un broker market maker.

IC Markets: broker no ESMA

IC Markets consente la registrazione di un conto demo, dedicato soprattutto ai trader neofiti o a chi vuole testare le potenzialità di questo broker .

Per saperne di più su IC Markets vi invitiamo a leggere la nostra recensione sul broker >>> IC Markets opinioni e recensioni broker trading ECN.

I conti offerti dal broker IC Markets sono tre: account True ECN cTrader, account True ECN Metatrader4 e account Standard.

Ciò che caratterizza soprattutto i primi due conti è lo spread molto basso. In questa maniera il trader potrà ottimizzare il proprio guadagno, soprattutto gli scalper. Specifichiamo però che esistono commissioni per l’apertura di ogni lotto.

Le piattaforme messe a disposizione sono le stesse di Pepperstone, altro broker australiano, ossia la MT4, la MT5 e la cTrader. Gli asset su cui si può fare trading online sono numerosi: Forex , indici azionari, azioni, materie prime, criptovalute, obbligazioni e futures.

Per poter aprire un conto reale o demo sul broker IC Markets potete cliccare qui sotto:

Dai un’occhiata alle nostre guide sui broker :

Miglior broker di opzioni binarie 2020:
  • Binarium
    Binarium

    Il miglior broker di opzioni binarie!
    Allenamento gratuito!
    Ideale per i principianti!
    Ottieni il tuo bonus di iscrizione!

Like this post? Please share to your friends:
Opzioni binarie dalla A alla Z.
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: